Biblioteca civica di Fiume: raggi UV per sterilizzare i volumi

Il macchinario importato dalla Corea del Sud è una novità non soltanto a livello nazionale ma anche europeo

Proprio come le persone, pure gli oggetti possono essere portatori del Covid-19, motivo per cui è necessario pulire e disinfettare tutte le superfici, soprattutto quelle pubbliche. Lo stesso ragionamento è da applicare ai volumi della Biblioteca civica che, però, essendo fatti di carta, non possono venire spruzzati col disinfettante, ma finora ci si è limitati a passare con un panno umido le copertine e tenerli per qualche giorno in quarantena.

Visto che la pandemia non sembra voler scemare la Biblioteca civica di Fiume ha deciso di fare un passo avanti e investire nella sicurezza di tutti i cittadini abbonati. Da ora l’ente è in possesso di un macchinario speciale per la sterilizzazione dei libri, il quale distrugge virus, batteri, ma anche microparticelle di polvere che si depositano tra le pagine. Si tratta di una grande novità non soltanto in Croazia ma a livello europeo. La macchina non verrà usata nel magazzino della Biblioteca, ma sarà esposta nella sezione centrale della Filodrammatica e i cittadini potranno ammirare i libri restituiti mentre “si fanno le lampade”.

Purtroppo la pandemia di coronavirus ci ha costretti a cambiare molte abitudini, spiegano dalla Biblioteca, e il mondo del libro non è stato risparmiato.


Garantire la sicurezza dei libri
La missione principale della Biblioteca è stata e rimarrà sempre quella di far arrivare il titolo desiderato all’utente e per farlo, in quest’epoca di contagi, è essenziale poter garantire agli abbonati la sicurezza del volume preso in prestito. L’igiene dei libri è un problema che esisteva già prima della pandemia e ora si è trovato finalmente il modo di garantirla.

“Sappiamo bene che i volumi sui nostri scaffali girano tra gli utenti da anni – spiegano dalla Biblioteca – e non li abbiamo mai puliti a fondo, ma ci siamo limitati a dare una spolverata della parte esterna. Sono stati i Paesi asiatici a lanciare i primi prodotti e macchinari per rimuovere lo sporco e le impurità dai libri e anche il nostro è arrivato dalla lontana Corea del Sud. Si tratta di una macchina dell’azienda coreana LIVA che si chiama LIVA EBS-401 e possiede delle lampade a raggi UV che distruggono i virus e con dei ventilatori appositi rimuovono le particelle di polvere. Il produttore assicura che in questo modo si rimuovono anche piccoli animaletti come acari o pidocchi, ma soprattutto il Covid-19”.

Il macchinario verrà usato nella sezione della Filodrammatica in quanto vede il maggior numero di prestiti su base quotidiana. Se i risultati saranno soddisfacenti, la stessa tecnologia verrà applicata a tutte le sezioni.

Facebook Commenti