«Arcobaleno»: un dicembre creativo

La rivista mensile per l’infanzia della nostra casa editrice tratta tanti temi coinvolgenti dedicati ai ragazzi delle scuole elementari

Le scuole medie e le classi superiori della scuola elementare sono passate alle lezioni online, però gli alunni più piccoli continuano a frequentare la scuola e anche questo mese possono rallegrarsi con il giornalino “Arcobaleno” e divertirsi leggendo i testi e seguendo quello che fanno i loro compagni a Fiume, in Istria e in Slovenia.

 

Ricordati Mario Schiavato e Gianni Rodari
Gli alunni della VI classe della SE “Dolac” hanno reso omaggio a Mario Schiavato, venuto a mancare recentemente. Il nostro caro “Nonno Mario”, con i suoi racconti e le sue poesie, ha allietato per anni i lettori di “Arcobaleno” e sarebbe stato felice di sapere quanto i suoi capolavori abbiano divertito il suo pubblico preferito: i bambini. Ad ispirare i ragazzi della scuola “Dolac” è stato il romanzo “Quelli della piazzetta” dal quale è nato un giornalino con le notizie più importanti legate al libro. Le pagine del giornale fatto dai ragazzi sono giunte alla redazione di “Arcobaleno”, che ha deciso di dedicare loro uno spazio in apertura del numero di dicembre.

I bambini della prima classe della scuola “Bernardo Benussi” di Rovigno, invece, hanno analizzato il personaggio di Alice Cascherina in occasione del centenario della nascita di Giovanni Rodari, hanno illustrato le scene e prestato le voci ai vari personaggi creando un video molto simpatico. In “Arcobaleno” ritroviamo le scene più divertenti realizzate dai bimbi.

Pubblicazione colorata
Proprio come dice il titolo del giornalino, “Arcobaleno” è una pubblicazione colorata che dà tanto spazio all’espressione artistica, trovando sempre un angolino dove pubblicare i disegni pervenuti e mettendo il più bello sulla copertina. In questo numero hanno dato sfogo alla loro vena creativa gli alunni della seconda classe di S. Lucia, quelli delle scuole di Umago, Rovigno, Verteneglio, Cittanova e Fiume. La scuola “Edmondo De Amicis” di Buie ha persino realizzato delle casette per uccellini per proteggere i passerotti dal freddo invernale. Non sono mancati, ovviamente, i lavori dei ragazzi della SEI San Nicolò che il 6 dicembre hanno festeggiato la giornata della scuola.

Spazio agli scrittori in erba
I ragazzi più grandi hanno dato sfogo alla loro fantasia nei racconti che parlano di viaggi a Londra, passeggiate nel bosco, vacanze a Veglia, principesse, orchi e nani salterini. Alcuni ragazzi alla forma del racconto hanno preferito la filastrocca o l’indovinello, mentre gli alunni della terza e quarta classe di Cittanova hanno condiviso i loro ragionamento sul tema del risparmio.

Immancabili i giochi
Labirinti, trova le differenze, unisci i puntini, barzellette, fumetti, rebus e tanti altri giochi, questa volta in tema natalizio, faranno passare il tempo delle vacanze, aspettando il rientro (si spera) nelle aule scolastiche. Il numero di dicembre nasconde ancora tanti temi interessanti legati all’autunno, alle letterine a Babbo Natale, agli animali, ai cartoni animati al cinema e a tutto ciò che forma l’universo dei bambini della nostra Comunità Nazionale Italiana.

Facebook Commenti