Sisma. Da Parenzo terzo convoglio di aiuti

La catena della solidarietà non accenna a fermarsi: ieri più di 40 autotrasportatori di tutta l’Istria si sono diretti a Petrinja

Le roulotte davanti al palasport di Žatika prima di partire per Petrinja

Prosegue l’azione umanitaria pro terremotati nel Parentino. Al convoglio del 30 dicembre sono seguiti altri due l’ultimo giorno dell’anno e il 1.mo gennaio. Nei primi due, sono stati raccolti 7.477 kg di alimenti, 574 kg di materiale igienico sanitario, 23 kg di vari articoli per la tutela sanitaria, 3.096 litri d’acqua, coperte e indumenti. Dall’Istria in due giorni sono state inviate più di 30 tonnellate di aiuti. La gente continua ininterrottamente a portare gli aiuti nei punti di raccolta. Ieri nel palasport di Žatika si sono dati appuntamento più di quaranta autotrasportatori di tutta l’Istria. Abbiamo notato aziende di Parenzo, Fontane, Visinada, Umago, Pisino, Barbana, Albona, che hanno ancora una volta raccolto l’invito del connazionale Denis Bernobić e di Adriano Ukušić. Questa volta sono state inviate roulotte, coperte, lenzuola, asciugamani, alimenti e stufe elettriche.

 

Dalle zone terremotate giungono continue richieste d’aiuto. “L’azione – dice la direttrice della Croce rossa parentina, Vesna Janko Finderle –, viene coordinata con le persone incaricate nelle aree terremotate, che sono state contattate tramite alcuni originari da quelle aree ora residenti a Parenzo. Così vengono stilate le liste prioritarie. Gli autotrasportatori hanno ciascuno i contatti delle persone cui rivolgersi, per definire il punto d’incontro. Su ogni roulotte è inoltre incollato un foglio con il nome della famiglia a cui va consegnata. Il tutto è attentamente controllato per evitare eventuali disguidi o azioni illecite”. La Bina Istra e l’HAC hanno favorito il passaggio gratuito in autostrada e il Ministero degli Interni ha rilasciato le apposite licenze.

La solidarietà della Valamar Riviera
Anche la Valamar Riviera s’è inclusa nell’azione umanitaria a favore dei terremotati, offrendo alloggio alle famiglie provenienti dalle aree disastrate. A tale proposito, il colosso turistico parentino ha messo a disposizione i campeggi Istra Premium Camping Resort di Fontane, il Ježevac Premium Camping Resort di Veglia e l’Hotel Valamar Sanfior di Porto Albona (Rabaz). Dette strutture sono a disposizione già da questi giorni e gli interessati possono rivolgersi al numero telefonico 052 465 000 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected] All’Istra Premium Camping Resort di Fontane sono già giunte una decina di famiglie. La Valamar Riviera, la Plava Laguna e l’azienda Crippa di Visignano hanno inviato anche delle case mobili con due stanze, adatte a ospitare quattro persone. Pure alcuni affittacamere primati hanno manifestato la disponibilità di accogliere le famiglie rimaste senza casa. All’azione si è aggiunto anche il Comune di Visinada, che ha donato 5mila kune.

Il Parentino ha dimostrato una straordinaria capacità organizzativa e un grande cuore, tanto che tra due giorni partirà un altro convoglio d’aiuti.

Facebook Commenti