Parco Brioni. Abuso di potere, denunciato il direttore Milotić

Gli viene contestata l’assunzione senza concorso del nipote di un suo omologo

L’insenatura di Veriga sulle Brion

Tra le 10 denunce sporte dall’Ufficio per la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata (USKOK) al Tribunale comunale di Osijek, e legate in primo luogo all’abuso di potere d’ufficio e alla corruzione, rientrano quelle dei direttori dei Parchi nazionali Kopački Rit e delle Brioni, Tomislav Bogdanović e il 35.enne Marno Milotić. Stando all’accusa, dal 23 marzo al primo maggio dell’anno Bogdanović avrebbe chiesto a Milotić di trovare un impiego per il nipote, senza il concorso pubblico. Il direttore delle Brioni ha assunto il giovane, e di conseguenza avrebbe violato il contratto collettivo e il regolamento interno dell’Ente. “Non ho mai favorito nessuno – è stata netta la risposta di Milotić –. Eravamo alla ricerca di un lavapiatti in cucina, con il salario di 2.800 kune. La stagione turistica si stava avvicinando e quindi cercavamo appunto una persona per questo tipo lavoro”, così il direttore delle Brioni stando al quale il Ministero del Lavoro nella stagione turistica ha concesso la possibilità, in caso di necessità, di offrire un impiego senza pubblicare il concorso pubblico.

Marno Milotić

 

Facebook Commenti