Istria. A metà gennaio al via la vaccinazione degli over 65

Vaccinazione all'Istituto regionale per la salute pubblica. Foto: Sasa Miljevic/PIXSELL

Seconda tappa della campagna di vaccinazione contro il Sars-CoV-2 dopo l’arrivo in Istria di 975 dosi (e in attesa di altre 975 dosi per la prossima settimana). Basteranno, anche in questo caso soltanto per la profilassi delle categorie a rischio, non ancora per il resto della popolazione. La disponibilità del vaccino è sempre limitata e si procede a scaglioni. Martedì mattina è stata la volta dei dipendenti dell’Istituto regionale di salute pubblica: principalmente il personale della Diagnostica molecolare, gli addetti ai prelievi e al triage, il personale della Decontaminazione, ma anche i medici specialisti. Hanno risposto all’appello in una sessantina, grossomodo il 60 per cento di tutti i dipendenti. Stando ad Aleksandar Stojanović, direttore dell’Istituto, verso la metà di gennaio partirà invece la tappa della vaccinazione degli over 65 e dei malati cronici a prescindere dall’età.

Facebook Commenti