Dono del Lions parentino all’Accademia Crescendo

Ai giovani musicisti sono stati consegnati un pianoforte e chitarre e mandolini di proprietà dei coniugi connazionali Saitz

Il momento della consegna a bordo della nave San Mauro

All’Accademia Crescendo di Buie è pervenuta una donazione di strumenti musicali da parte del Lions Club parentino. La consegna è avvenuta a bordo della nave San Mauro di proprietà del socio della Lions, Boris Jugovac, in presenza della direttrice dell’Accademia, Lora Pavletić e altri mucisti della stessa. La donazione consiste in un pianoforte di proprietà del Lions Club di Parenzo, che finora ora si trovava nei locali del Liceo artistico. La seconda parte della donazione consiste in diverse chitarre e mandolini di proprietà dei coniugi connazionali Saitz, Anamarija ed Enzo, pure soci del Lions Club. Quest’ultimi strumenti a corde appartenevano a Fabio, padre di Enzo, nato nel 1920 a Pirano, dove si diplomò alla Scuola di musica Tartini in pianoforte, chitarra e violino. Per anni, come musicista, aveva collezionato strumenti, che il figlio Enzo ha conservato e che ora serviranno ai giovani dell’Accademia per i primi passi nell’educazione musicale. “Quand’era venuto a mancare mio nonno, mio padre, in quanto figlio maggiore, dovette rilevare a Portorose il salone da parrucchiere maschile. Con il dovere di provvedere alle due sorelline e un fratellino, si prese la responsabilità di tutta la famiglia. A quindici anni si imbarcò sulla nave “Conte rosso” e dopo la guerra la famiglia ritornò in Italia, terra alla quale sentiva di appartenere – ha raccontato Enzo Saitz –. Con tanta voglia di crearsi una nuova vita, riuscì a conseguire grandi risultati nella vita, sia in ambito musicale che culturale, artistico e culinario. Un uomo che ha viaggiato molto, conoscendo numerosi Paesi ma che ha sempre ribadito come l’Istria sia la più bella terra al mondo. Penso che mio padre Fabio sarebbe molto soddisfatto nel sapere che i suoi strumenti daranno alle giovani generazioni la possibilità di amare la musica, il ballo e il canto”.

Enzo Saitz in una foto con il padre Fabio

Facebook Commenti