Albona. Sostegni ai media locali

L’invito pubblico rimane aperto fino al 6 febbraio prossimo

0
Albona. Sostegni ai media locali
Piazza Tito ad Albona. Foto: TANJA ŠKOPAC

Scade il 6 febbraio il termine per la presentazione delle candidature nell’ambito dell’invito pubblico per il finanziamento dei contenuti e dei programmi dei media per il 2023, rivolto ai giornali, alle emittenti radiofoniche e a quelle televisive, come pure ai siti web operanti sul territorio cittadino e della Regione istriana in generale. L’obiettivo principale dell’assegnazione dei mezzi è, si legge nell’Invito, aiutare gli assegnatari a mantenere il loro importante ruolo di diffusori di informazioni imparziali e a continuare a essere un servizio pubblico per i cittadini.
Nell’ambito dell’Invito si vuole stimolare la produzione e la pubblicazione di contenuti informativi, culturali, artistici, scientifici e altri con cui si contribuisce all’informazione dei cittadini, all’elaborazione di una serie di temi, tra cui i diritti dell’uomo e quelli finalizzati al miglioramento della società civile e dello stato giuridico e sociale, ma anche temi destinati ai giovani, alle persone con disabilità, agli appartenenti alle minoranze nazionali presenti nel territorio cittadino, quelli con cui si promuovono le pari opportunità tra uomini e donne, la creatività culturale e artistica, la cultura del dialogo pubblico, lo sviluppo dell’educazione, della scienza, dell’arte e dello sport. Con l’Invito si vuole contribuire pure all’alfabetizzazione mediatica, stimolare i contenuti incentrati su argomenti di tutela ambientale e salute umana, come pure quelli legati al lavoro del Consiglio cittadino e dei suoi organi, a quello del sindaco e degli uffici cittadini e alle manifestazioni che si organizzano sotto il patrocinio della Città.
Nell’Invito si specifica che i mezzi pubblici saranno assegnati in base ai criteri definiti per ogni categoria dei media. Infatti, i candidati saranno valutati a seconda se si tratta di un giornale che ha pure un sito web, soltanto un portale, oppure un’emittente radiofonica o televisiva. Il criterio legato ai contenuti prodotti in, come specificato, “lingua straniera”, ovvero in una lingua diversa dal croato è elencato soltanto nel caso di emittenti radiofoniche e televisive.
Saranno ritenuti idonei i candidati che, oltre ad avere la redazione nel comprensorio cittadino o in un’altra parte della Regione istriana e a pubblicare regolarmente contenuti legati al lavoro dell’amministrazione cittadina e alla vita della cittadinanza ad Albona, sono registrati conformemente alle leggi e, nel caso dei media elettronici, iscritti nel Registro delle ditte che prestano pubblicazioni elettroniche. Inoltre, i candidati non devono avere debiti nei confronti delle municipalizzate o dell’Ufficio imposte.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display