«Rijeka Boat Show» Fiume… veste nautico

Inaugurata in Molo Carolina fiumana l'edizione 2022 della fiera nautica allestita su 5.000 metri quadrati

0
«Rijeka Boat Show» Fiume… veste nautico
Ampia l’offerta di quest’anno. Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

Inaugurato il Rijeka Boat Show 2022. Fiume sta scoprendo una sua nuova dimensione, trasformandosi in una destinazione turistica. Un evento come questo, s’inserisce dunque perfettamente in questo spirito. La vocazione per il turismo nautico, comunque, risale a tempi ormai remoti in cui il capoluogo quarnerino era ancora innanzitutto uno dei principali centri industriali dell’ex Jugoslavia, quando non si immaginava che un giorno le cose sarebbero cambiate drasticamente. Al Palasport di Tersatto nel 1984 venne organizzata la prima edizione di “Nautica”, il primo salone specializzato nel Paese, mentre si sviluppava l’ACI, allora ACY, che negli anni successivi sarebbe diventato un gigante, con la più grande catena di marina del Mediterraneo.

Alla cerimonia d’inaugurazione dell’edizione 2022, dopo due all’insegna della pandemia e delle limitazioni a essa legate, si è accennato al passato, al presente e al futuro che si lega appunto al turismo nautico. Lo ha ricordato il sindaco Marko Filipović che ha aperto ufficialmente la fiera, allestita, come si può immaginare, non senza difficoltà, nei giorni in cui il maltempo e la pioggia, mai così abbondante, ha reso tutto più difficile: “La Città è patrocinatore e ospita volentieri quest’evento, soprattutto dopo che il progetto è nelle mani di un team giovane e dinamico che ha fatto compiere dei grandi passi avanti alla manifestazione. Aumenta il numero degli espositori in un momento che vede Fiume riavvicinarsi al mare. Lo fa anche attraverso la realizzazione di un grande progetto, quello del marina in Porto Baross, da parte dell’ACI-Gitone. Sono convinto che nel 2024 o al più tardi nel 2025 avremo il marina più moderno e attrezzato non soltanto in Croazia, ma nel Mediterraneo. C’è l’ACI con la sua enorme esperienza nella gestione dei marina e una compagnia tedesca che è già presente come partner a Fiume e non solo. La nostra città potrà diventare un punto di riferimento per i diportisti nell’Adriatico”.
Zlatan Marunić, a capo del Dipartimento regionale per il demanio marittimo, i trasporti e i collegamenti, ha sottolineato l’impegno da parte della Regione per lo sviluppo di questo segmento: “Nella rete dei piccoli porti siamo un esempio a livello nazionale. Ve ne sono un centinaio nella nostra Regione e in ognuno di essi si possono notare, di giorno in giorno, dei miglioramenti. Il tutto avviene in sintonia con le autorità locali, regionali e con il Ministero del Mare, dei Trasporti e delle Infrastrutture. Questa collaborazione è accentuata soprattutto negli ultimi anni”.
Hanno parlato il direttore della fiera Ivan Črnjarić e per l’ACI il responsabile per le risorse umane, Dražen Tomić, mentre a nome della Port Authority è intervenuto Rajko Jurman.
La manifestazione, allestita sul Molo Carolina in circa 5.000 metri quadrati di superficie espositiva, si conclude domenica e nella tre giorni fiumana si calcola che vi affluiranno circa 10mila visitatori. Oggi sarà aperta dalle ore 10 alle 19 e domani fino alle 17.30. Il biglietto d’ingresso costa 30 kune per gli adulti e 15 per i giovani dai 10 ai 18 anni. Per i bambini sotto i 10 anni l’entrata è gratuita.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display