Fiume. Due milioni di kune per la piccola media impresa

La Città ha messo a disposizione due milioni di kune per sostenere la piccola e media impresa

Foto: Ivor Hreljanović

La Città di Fiume ha pubblicato un bando di gara per l’assegnazione di due milioni di kune a fondo perduto destinati agli imprenditori. L’iniziativa, nata 13 anni fa, si pone l’obiettivo di sostenere la piccola imprenditoria e lo sviluppo della competitività. Le condizioni per ricevere le sovvenzioni sono definite nel relativo programma e riguardano soprattutto l’acquisto di attrezzatura e macchinari necessari per avviare un’attività in proprio. Le sovvenzioni vengono assegnate a posteriori, ovvero presentando la fattura delle spese sostenute nel periodo di riferimento.
Dal 2008 ad oggi sono stati assegnati 1.302 sovvenzionamenti per un valore complessivo di 18,4 milioni di kune. L’anno scorso sono pervenute 400 richieste e assegnati 187 sussidi, la maggior parte dei quali riguardava l’acquisto di attrezzatura informatica, in linea con il galloppante sviluppo dell’industria IT.
Jana Sertić, capodipartimento cittadino per l’imprenditoria, ha puntualizzato che la crisi causata dal coronavirus ha colpito gravemente a livello non soltanto locale ma anche globale, il settore economico in generale, ma soprattutto quello relativo alla piccola e media imprenditoria. La Città ha reagito immediatamente, attuando una serie di agevolazioni durante il periodo di lockdown, al fine di garantire la liquidità e salvare i posti di lavoro.
Quest’anno tra i criteri per l’assegnazione delle sovvenzioni è stato aggiunto quello inerente al mantenimento dei posti di lavoro da parte degli imprenditori, a partire dal mese di marzo fino alla fine di agosto. Inoltre, gli interessati possono inserire nella domanda anche le spese sostenute per l’acquisto delle mascherine protettive, dei disinfettanti e delle barriere in plexiglass.
Le sovvenzioni possono raggiungere dal 50 all’80 per cento della spesa sostenuta e vanno da un minimo di 15mila a un massimo di 70mila kune, ovvero 75mila nel caso in cui ne vengano assegnate due a un richiedente.
Dario Dobrilović, consulente per lo sviluppo dell’imprenditoria, ha reso noto che l’invito pubblico rimarrà aperto dal 21 settembre al 15 ottobre. Le richieste vanno inoltrate online, con l’ausilio del servizio informatico della Città, disponibile sul portale e-usluga, dove sono reperibili tutte le informazioni necessarie per inoltrare la richiesta di sovvenzionamento.

Facebook Commenti