Fiume. Concessione Molo Zagabria. Manca soltanto la firma

La cordata APM Terminals/ENNA Logic gestirà il terminal nei prossimi 50 anni

Il Molo Zagabria

Resta soltanto da firmare il contratto. Ieri il Consiglio di gestione della Port Authority fiumana ha deciso di assegnare la concessione per Molo Zagabria (Zagreb deep sea terminal) alla cordata APM Terminals/ENNA Logic, unico concorrente alla gara. La procedura, dopo un concorso precedentemente annullato, è iniziata il 22 marzo con la pubblicazione del bando internazionale, mentre per il 10 maggio era prevista l’apertura delle buste con le offerte. L’unica pervenuta è stata analizzata dalla Commissione di esperti che lo scorso 4 giugno ha steso il verbale in cui vengono confermate l’idoneità e la credibilità dei potenziali concessionari. In base alla Delibera del Consiglio di gestione dell’Ente Porto, l’area del terminal in Molo Zagabria verrà assegnata per un periodo di 50 anni e il suo valore viene valutato a 20.543.241.942,00 kune. Nelle prossime settimane i concessionari istituiranno un nuovo soggetto giuridico, un’azienda che nei prossimi 5 decenni provvederà a sviluppare e a gestire il terminal che crescerà parallelamente alla costruzione della D403 che collegherà lo Zagreb deep sea terminal al nodo di Valscurigne per allacciarsi all’autostrada A7.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.