Estate sul Platak, sport e divertimento all’aria fresca

Ivor Hreljanović

Il Platak è pronto a inaugurare la stagione estiva. Ieri mattina negli uffici della Regione è stato infatti illustrato il ricco programma di eventi e attività che si terranno nelle prossime settimane sul monte più amato dai fiumani. Una meta sempre più amata dalle famiglie, che nei mesi più caldi dell’anno scelgono l’altopiano per sfuggire alla canicola estiva, tra natura incontaminata e panorami mozzafiato. Il Platak è ormai diventato a tutti gli effetti la meta escursionistica numero uno in Croazia.
“Dopo il record di presenze sia durante la stagione invernale che primaverile, ora contiamo di fare altrettanto in quella estiva – ha sottolineato il responsabile delle relazioni esterne del Centro sportivo del Platak Davorin Klobučar –. Il fatto di vedere visitatori giungere da tutta la Croazia e dai Paesi vicini è segno che stiamo andando nella giusta direzione. Ma non vogliamo fermarci qui: assieme al contributo della Regione stiamo arricchendo e diversificando l’offerta sportiva, puntando decisi sulle nuove tendenze offerte in fatto di turismo attivo e il Platak è tra i capofila di questo trend”.

Una realtà che vive 365 giorni l’anno

La stagione estiva verrà ufficialmente inaugurata domenica 22 luglio con una serie di eventi e attività interamente dedicate allo sport e alla ricreazione.
“Gli appassionati di tutte le età potranno scegliere tra calcetto, basket, volley, corsa, trekking, mountain bike, tubing e una pista di 2,5 chilometri dotata di attrezzature da palestra dove potersi allenare in una suggestiva cornice a 1.100 metri di altezza – ha aggiunto il direttore del Centro, Alen Udovič –. Oltre allo sport, abbiamo inoltre individuato dei cluster tematici, ovvero dei punti su cui orientare i vari eventi come gastronomia, musica e spettacoli, incentrati sul binomio natura-cultura”.
Il Platak è una meta in grado di accontentare diverse esigenze: tranquilla e ristoratrice per chi ama lunghe passeggiate nei boschi, decisamente rifocillante grazie ai sapori della cucina tradizionale e adrenalinica per chi ama gli sport in alta quota, come ha infine aggiunto il vicepresidente della Regione, Marko Boras Mandić.
“Per molti il Platak è sinonimo d’inverno e degli sport invernali, ma noi vogliamo che pulluli di eventi nell’arco di tutto l’anno. Stiamo inoltre registrando una crescente domanda da parte di numerose società sportive del territorio interessate a organizzare proprio qui il ritiro delle squadre giovanili. Ecco perché, in qualità di Regione, continueremo a investire nelle infrastrutture e nella promozione del Platak”, ha concluso.

Facebook Commenti