Dintorni di Fiume. A Mavrinci nove casi di febbre Q

0
Dintorni di Fiume. A Mavrinci nove casi di febbre Q

Nell’area fiumana sono stati confermati nove casi di febbre Q, una malattia infettiva trasmessa dagli animali all’uomo. Secondo quanto riferito dall’Istituto per la salute pubblica della Regione litoraneo-montana, i contagiati sono residenti della località di Mavrinci, nel Comune di Čavle. L’epidemiologa Danijela Lakošeljac ha riferito che il numero reale dei contagi potrebbe essere più elevato, in quanto l’incubazione della febbre Q dura tra le due e le tre settimane. I sintomi comprendono un’elevata temperatura corporea, nonché mancanza d’energia e tosse, motivo per cui può essere scambiata per influenza o Covid-19. La malattia è spesso accompagnata da una polmonite. Circa la metà dei contagiati sviluppa i sintomi. Il batterio Coxiella burnetii, che provoca la zoonosi, può venire trasmesso all’uomo da parte di animali domestici come le pecore, le capre e le vacche (il contagio avviene per via aerea). Agli abitanti di Mavrinci si consiglia, pertanto, d’evitare d’avvicinarsi agli animali e di rafforzare l’igiene. La febbre Q può essere curata efficacemente con la somministrazione di antibiotici.

 

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display