Turismo a Portorose, si guarda in casa

L’albergo “Histrion”

La destinazione turistica Pirano-Portorose ha lanciato una vasta campagna di promozione sul mercato sloveno, con la quale si rivolge ai turisti nazionali. Il motto scelto “Tornare a Portorose e Pirano” è eloquente, ovvero riscoprire le bellezze delle due località e dei dintorni. L’azione è già scattata in settimana con i primi spot televisivi e si rivolgerà a 75mila potenziali visitatori, che potrebbero totalizzare 300mila pernottamenti. Il messaggio, un po’ nostalgico, vuole riportare lo spettatore ai tempi spensierati in cui la famiglia poteva tranquillamente recarsi al mare, con la propria utilitaria. Giunta a destinazione scoprirebbe, però, Portorose e Pirano completamente nuovi, con tutte le occasioni di divertimento e svago dei tempi moderni. Gli annunci pubblicitari saranno diffusi anche via radio e abbinati a trasmissioni specifiche sull’offerta turistica estiva. Molti saranno anche i post sui social media e non mancheranno le promozioni dal vivo con volantinaggi nei centri costieri. Un invito al mare è stato rivolto anche dal sindaco di Pirano, Đenio Zadković. Ha sottolineato che per gli sloveni sono a disposizione le spiagge, il sole oppure, per chi lo preferisce, la campagna nell’entroterra istriano. Ha invitato gli amici di Slovenj Gradec, Murska Sobota, Sevnica, Naklo, Ptuj e delle altre località del Paese, alla riscoperta dell’Istria settentrionale e a rinverdire i ricordi di un tempo. L’Associazione turistica locale, guidata da Igor Novel, si è inclusa nelle attività promozionali dell’Associazione turistica nazionale e con la graduale apertura del confini, cercherà di raggiungere anche i mercati stranieri, poiché senza i turisti dei Paesi vicini e Centro-europei non riusciranno a salvare la stagione di quest’anno. Per quanto concerne il mercato nazionale, Novel ha rilevato che finora ha rappresentato un quarto dei pernottamenti nei mesi estivi per cui, vista la situazione contingente, ci sarebbero ampi margini di miglioramento.

Facebook Commenti