Capodistria, treno deraglia. Sfiorato ecoincidente

Il deragliamento del treno merci nella galleria di Dol. Foto 24ur.com

Notte da incubo per il deragliamento di un treno nei pressi dei valichi di confine di Požane e Jelovica. Il convoglio di sei elementi era composto da vagoni/serbatoio contenenti cherosene. Il treno viaggiava sulla ferrovia Lubiana-Capodistria ed era diretto a Monaco di Baviera. Il deragliamento è avvenuto presso Dol nelle vicinanze dellla galleria di Cristoglie. Uno dei vagoni, come riporta la Radio slovena, nell’incidente è stato daneggiato e sono fuoriusciti 10mila litri di carburante. Dipendenti delle Ferrovie slovene e Vigili del fuoco hanno lavorato pe l’intera notte onde fermare la fuoriuscita e l’eventuale inquinamento dell’acquedotto del Risano. Il funzionamento di quest’ultimo per motivi preventivi è stato interrotto aumentando l’uso di acqua dalla Croazia, per timori di inquinmento e conseguente avvelenamento. “Non sappimo ancora se la fuoriuscita di cherosene abbia messo in pericolo le acque sotterranee – ha detto a 24 ur il sindaco di Capodistria Aleš Bržan -. Appena gli esperti concluderanno l’inchiesta informeremo l’opinione pubblica sulle consegunze di questo incidente”, ha concluso.

Due Vigili del fuoco sono stati trasferiti in ospedale per accertamenti: uno per lievi ferite, l’altro per avvelnamento dai fumi di cherosene.

Facebook Commenti