Turismo. Quarnero olè, presentazione a Madrid

I tennisti della nazionale croata assieme ai rappresentanti dell'Ente turismo del Quarnero, con a capo la direttrice Irena Peršić Živadinov

Se per la nazionale croata di tennis la trasferta di Coppa Davis a Madrid è stata un disastro in piena regola, l’Ente turismo del Quarnero ha approfittato dell’occasione per mettere a segno un colpo da novanta, promuovendo il territorio in tutti gli aspetti turistici: bellezze naturali, ricchezze culturali, ampia offerta eno-gastronomica. Il fulcro anche quest’anno è stato posto su quel turista che ama le attività all’aperto. All’albergo Plaza Espana Designè stata allestita la “Serata del tennis e del turismo croati”. All’evento ha preso parte la squadra di Davis che con la sua presenza ha dato lustro alla serata, richiamando l’attenzione sull’offerta turistica quarnerina. La direttrice dell’Ente turismo quarnerino Irena Peršić Živadinov, assieme all’Ambasciatrice Nives Malenica e la presidente della Federtennis Nikolina Babić e, beato fra le donne, il rappresentante dell’ufficio centrale dell’Ente turismo croato Dubravko Šimenc, nel salutare i presenti ha approfittato dell’occasione per illustrare le capacità ricettive del Quarnero, le bellezze naturali e culturali, invitando chi fosse interessato a visitare la regione e a trascorrervi le vacanze.
Per l’occasione è stato proiettato lo spot promozionale sul Quarnero che in pochi minuti ha condensato in immagini e suoni, quanto detto a parole. Oltre alla degustazione di due delizie vegliote: il prosciutto (premiato a varie manifestazioni) e il vino žlahtina, gli invitati hanno avuto modo di ascoltare suoni del melos quarnerino in interpretazioni di musicisti del territorio. Queste occasioni – ha detto Peršić Živadinov – rappresentano il modo migliore per promuovere la nostra offerta turistica. Grazie a loro siamo riusciti a creare degli autentici brand: turismo e sport, turismo e cultura, turismo e salute, turismo e sviluppo eco-sostenibile, e simili risorse, con le quali continuiamo a lavorare sullo sviluppo dell’intera offerta turistica del Quarnero”.
“Considerato che il turismo outdoor – ha continuato Peršić Živadinov – rappresenta al momento il segmento del turismo con la maggior crescita ed è uno degli elementi chiave nella creazione dei programmi turistici con i quali allungare la stagione. L’Ente turismo del Quarnero sostiene e appoggia a manifestazioni sportivo-ricreative e tornei anche al di fuori della stagione turistica, perché in questo modo avviciniamo la regione quarnerina a ospiti abituati a viaggiare, a sportivc professionisti e a chi si diletta con lo sport a livello dilettantisco”.

Facebook Commenti