Targa degli esuli danneggiata: indaga la Polizia

La targa degli esuli imbrattata a Cosala. Foto Ivor Hreljanovic

Sono iniziate oggi, mercoledì 5 gennaio, le indagini di Polizia sul caso della targa danneggiata collocata dalle Associazioni degli esuli fiumani di Roma e Padova, che si trova accanto al cippo commemorativo nei pressi della Chiesa di S. Romualdo e Ognissanti a Cosala. La lapide è stata probabilmente presa di mira dai vandali. Dopo avere contattato la Guardia comunale, che a sua volta aveva interpellato nei giorni scorsi sia la Questura che la Città per scoprire chi fosse il proprietario della targa, sempre oggi la responsabile del servizio della Guardia comunale si è rivolta alla presidente della Comunità degli Italiani di Fiume, Melita Sciucca, per chiedere se la lapide fosse di competenza della CI.

Il servizio completo sulla Voce in edicola giovedì 6 febbraio

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.