Slovenia. Da oggi i test rapidi sono a pagamento

I test antigenici rapidi che finora in Slovenia erano gratuiti, da oggi, 23 agosto, non lo sono più. Lo ha deciso il governo onde invogliare i cittadini a sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid-19. I test comunque continueranno ad essere gratuiti per coloro che devono effettuarli per motivi di lavoro. La possibilità di eseguire un tampone senza doverlo pagare veniva usata soprattutto da coloro che dovevano mettersi in viaggio o per poter prendere parte ad attività per le quali veniva richiesto il green pass. Da oggi e fino al 6 settembre, per il momento, coloro che vorranno effettuare il test antigenico rapido dovranno dimostrare che serve loro per motivi di lavoro. In caso contrario dovranno pagare dai 10 ai 12 euro. I test continueranno ad essere gratuiti, invece, per ristoratori, commessi, personale delle Case di riposo, operatori pedagogici e i dipendenti del settore sanitario che non dovranno fare altro che esibire un certificato rilasciato dal datore di lavoro per poter fare il test. Finora in Slovenia soltanto il 41,8 per cento della popolazione è vaccinato, percentuale questa al di sotto di ogni aspettativa.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.