Slovenia: voucher Covid da spendere in turismo, cultura, sport…

Imbarcazioni al molo di Isola

Allo scopo di risollevare i settori più colpiti dalla pandemia da coronavirus, la Slovenia anche quest’anno metterà a disposizione dei cittadini i voucher gratuiti che a differenza dell’anno scorso, questa volta si potranno utilizzare in vari settori. Come annunciato da Simon Zajc, segretario di Stato presso il Ministero dell’Economia, si sta lavorando ad una legge che prevede l’emissione dei voucher da usare nel settore turistico-alberghiero e si sta valutando la possibilità che detti voucher possano essere utilizzati anche per altri servizi riguardanti ad esempio cultura, sport e ricreazione. Come già avvenuto nel 2020, anche quest’anno i voucher dovranno essere utilizzati entro la fine del 2021. Zajc, durante la conferenza stampa degli operatori dell’industria dell’ospitalità incentrata sui preparativi per la stagione turistica di quest’anno, ha dichiarato che per il momento non è dato sapere a quanto ammonterà il valore dei tagliandi. Si sa soltanto che dovrebbe essere inferiore a quello dell’anno scorso (200 euro per gli adulti e di 50 euro per i minorenni) quando Lubiana ha voluto sovvenzionare il settore turistico e stimolare i vacanzieri nazionali in quanto il numero degli ospiti con passaporto straniero era esiguo a causa della pandemia da Covid-19. Gran parte dei voucher emessi l’anno scorso è rimasta inutilizzata e il governo ha fatto sapere che i cittadini li potranno usare fino alla fine del 2021. Il loro importo totale si aggira sui 230 milioni di euro.

Facebook Commenti