Sci e terme: weekend di divertimento in barba al Covid (video-foto)

La lunga coda davanti all'impianto di risalita di Mrkopalj

Un fine settimana in barba alle misure restrittive. Lo scorso weekend i cittadini, stufi ormai da quasi un anno di limitazioni nella vita quotidiana, hanno deciso di divertirsi nonostante l’emergenza sanitaria in atto. Sui social sono apparsi video e foto provenienti dai centri sciistici della Regione litoraneo-montana: a Platak, una trentina di chilometri alle spalle di Fiume, dove già dall’inizio dell’anno si verificano grandi code davanti ai due impianti di risalita in funzione, in un paio di occasioni è dovuta intervenire anche la polizia per fermare l’afflusso al centro sciistico. Stesse scene anche a Mrkopalj, nel Gorski kotar, dove lo scorso fine settimana questa piccola località è stata praticamente invasa dagli sciatori e dagli amanti della neve, che quest’anno non hanno la possibilità di raggiungere i centri di villeggiatura italiani, austriaci o tedeschi. Anche sullo Sljeme, vicino a Zagabria, si è assistito a scene simili, con gli zagabresi, stressati dai continui movimenti tellurici dopo il sisma di Petrinja, che hanno cercato un po’ di relax sulla neve.
Ma non sono mancate le foto provenienti da alcuni centri termali croati, dove gli amministratori hanno dovuto stoppare gli ingressi dall’esterno, riservando piscine,  saune e jacuzzi solo agli ospiti delle strutture.

Video: Goran Kovacic/PIXSELL

MRKOPALJ

PLATAK

Foto: Roni Brmalj
Foto: Roni Brmalj

TERME

Foto Facebook

Facebook Commenti