Quarnero e Gorski kotar: immunizzato il 44% dei cittadini

Una donna viene immunizzata nel centro vaccinale al Palasport di Zamet, a Fiume. Foto Goran Žiković

La campagna vaccinale in Croazia finora non ha raggiunto i livelli auspicati. Nella Regione litoraneo-montana le cose stanno andando un po’ meglio rispetto alla media, ma il direttore dell’Istituto regionale per la salute pubblica Vladimir Mičović, ritiene che si possa fare di più: “La nostra Regione ha poco meno di 280mila abitanti e ogni giorno, nel palasport di Zamet, vacciniamo un migliaio di persone. Domenica, giorno in cui c’è meno interesse per vaccinarsi, sono venuti a Zamet 450 cittadini tra i quali anche molti adolescenti. In una settimana vengono inoculate 10-11 mila dosi. Il 53 per cento degli adulti ha ricevuto la prima dose, il 44 per cento anche quella di richiamo. Il vaccino è l’elemento chiave che ci sta garantendo una situazione stabile, un numero contenuto di ricoveri. Quelli più gravi, al respiratore, sono persone non vaccinate tra i 60 e i 70 anni. Ripeterei l’invito a tutti di venire a vaccinarsi. È tutto molto semplice e senza attese”.

Facebook Commenti