Polacchi pazzi per la Croazia: oggi più presenze che nel 2019

Una barca a vela nella baia di Soline, nella parte orientale dell'isola di Veglia (Krk)

Tutti temevano un crollo pesante del settore turistico, invece i risultati sono molto soddisfacenti. C’è addirittura chi ha superato i risultati dell’anno scorso. Stiamo parlando dei vacanzieri provenienti dalla Polonia, che nei primi cinque giorni di agosto hanno realizzato 65mila arrivi e 380mila pernottamenti, con un incremento del 4% negli arrivi e del 10% nei pernottamenti rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche se il lasso di tempo  interessato è molto breve, il dato ha dell’incredibile.
“Dopo i risultati oltre le attese avuti in luglio, crediamo che agosto farà ancora meglio – ha dichiarato Kristjan Staničić, direttore dell’Ente turismo croato (HTZ) -. Oltre ai polacchi, nei primi giorni di questo mese sono stati segnalati ottimi risultati anche per quanto concerne i mercati tedesco e sloveno, sui quali stiamo registrando numero quasi identici al 2019. Questo dimostra che la Croazia è riconosciuta come una destinazione sicura”.

Facebook Commenti