Massimo sostegno a scuole e Comunità

Riunita a Momiano la Giunta esecutiva dell’Unione Italiana. In primo piano la ripartizione dei finanziamenti alle istituzioni della CNI nel 2020

La riunione si è svolta nella sede della Comunità degli Italiani di Momiano

Il fulcro della 17.esima riunione della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana svoltasi ieri pomeriggio nella sede della Comunità degli Italiani di Momiano, è stato il primo assestamento del Piano finanziario 2020. Oltre al presidente dell’Esecutivo Marin Corva, hanno partecipato alla sessione pure Marko Gregorič, Iva Bradaschia Kožul, Ana Čuić Tanković, Roberta Grassi Bartolić, Marianna Jelicich Buić e Debora Moscarda, mentre Federico Guidotto ha presenziato in veste di verbalizzante.
Come da tradizione, la parte operativa della seduta è stata preceduta da un incontro con i padroni di casa. Ad accogliere i presenti pertanto è stata la presidente del sodalizio momianese, Arijana Brajko, che ricopre pure i ruoli di vicepresidente dell’Assemblea UI e di vicesindaco della Città di Buie. Nel suo discorso ha presentato la Comunità degli Italiani di Momiano, sottolineando che quest’anno il sodalizio festeggerà il suo trentesimo anniversario e che per la prima volta ospiterà il Concorso Letterario Internazionale della Mailing List Histria.
Subito dopo, il presidente Corva ha voluto evidenziare con parole di gratitudine il grande contributo dato dall’Ufficio per i diritti dell’uomo di Zagabria, in primis dall’Onorevole Furio Radin in quanto il vicepresidente del Sabor e deputato della CNI lascia piena libertà e concede fiducia all’Unione Italiana per quanto concerne la gestione dei fondi destinati dal governo croato a favore della minoranza italiana.
Bandi di concorso
Durante la sessione sono stati approvati i bandi per i concorsi letterario e video, nell’ambito della manifestazione Festival dell’Istroveneto 2020, organizzata dall’Unione Italiana in collaborazione e con il sostegno della Regione istriana, della Città di Buie, della Regione Veneto, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di Roma e del Consiglio per le minoranze nazionali della Repubblica di Croazia.
Dopo che l’Unione Italiana ha pubblicato l’Invito pubblico e il preventivo per la traduzione degli esiti curriculari relativi alle classi ed alle discipline formative che applicano la Riforma curricolare nell’anno scolastico 2019/2020, a conclusione del bando sono state accolte le domande presentate da Teo Banko (SMSI Dante Alighieri di Pola), Virna Dalino Polo (SMSI Rovigno), Marina Ferro Damuggia (SEI Bernardo Benussi, Rovigno), Anna Giugno Modrušan (SEI Giuseppina Martinuzzi, Pola), Ester Grubica (SEI Bernardo Parentin, Parenzo), Rosalia Massarotto (SE Dolac, Fiume), Vito Paoletić (SMSI Dante Alighieri, Pola), Melita Sciucca (SMSI Fiume) e Sara Vrbaški (SE San Nicolò, Fiume).

Molti i temi affrontati dalla Giunta esecutiva dell’Unione Italiana

Ana Čuić Tanković direttrice
Sarà Ana Čuić Tanković per i prossimi quattro anni la direttrice didattica del Centro studi di musica classica “Luigi Dallapiccola”. Quest’ultima ha già dimostrato la sua buona gestione del Centro nel periodo in cui era subentrata come direttrice ad interim a Fulvio Colombin.
Dopo una esaustiva esposizione, è stato approvato pure il “Bilancio consuntivo dell’Unione Italiana di Fiume per il 2019”. Il Bilancio dell’UI di Capodistria verrà approvato a breve, non appena la relativa documentazione sarà pronta. La Proposta di Bilancio verrà adesso trasmessa al presidente dell’Assemblea dell’Unione Italiana, Paolo Demarin, per essere inserita all’ordine del giorno della prossima seduta dell’Assemblea dell’Unione Italiana, prevista per il 26 febbraio prossimo con inizio alle ore 17,30 nella sede della CI di Buie.
Approvato pure il Primo assestamento del Programma di lavoro e Piano finanziario dell’Unione Italiana per il 2020 – Programmazione delle attività, delle iniziative e degli interventi da finanziarsi con i mezzi della Legge 73/01, della Regione FVG, del Piano permanente, del Consiglio delle minoranze nazionali e dell’Ufficio per i diritti dell’uomo e delle minoranze nazionali della Repubblica di Croazia, dell’Ufficio per le minoranze della Repubblica di Slovenia e con i mezzi della Regione Veneto a favore della CNI in Croazia e Slovenia per il 2020. Le entrate complessive pianificate per l’anno d’esercizio 2020 ammontano a 6.358.591 euro. Nel Piano è previsto per le Comunità degli Italiani un importo complessivo di 2.061.169 euro. L’ammontare del “Fondo di promozione per le attività istituzionali delle CI” per il 2018, è pari all’importo di 545.300 euro da suddividere tra 51 Comunità degli Italiani. Il “Contributo all’attività” (Fondo di riserva) è pari all’importo di 70.560 euro suddiviso tra CI di Abbazia 4.800 euro, CI di Draga di Moschiena 4.160 euro, CI di Fiume 23.000 euro, CI di Spalato 12.000 euro, CI di Zagabria 10.600 euro e CI di Zara 6.000 euro. Il rimanente importo ammontante a 10.000 euro sarà usato per dare un supporto alle CI in difficoltà. Per aderire alla prima tranche del “Fondo di promozione 2020” le Comunità devono rendicontare la seconda tranche del “Fondo Promozione 2019” entro e non oltre il 31 luglio 2020, pena la perdita della tranche successiva. Gli affitti delle CI, ha rilevato Corva, sono stati invece spostati interamente sui mezzi della Repubblica di Croazia per consentire alle stesse di usufruire degli importi in tempo.
Scuole e Università
Per le Istituzioni scolastiche, prescolari e universitarie sono previsti 1.508.436 euro, mentre per quelle della CNI 1.166.880 euro. In piano una nuova e interessante proposta progettuale per gli educatori nell’ambito della quale potranno ricevere un importante aggiornamento sulla metodologia d’insegnamento. Il progetto proposto dalla Regione Reggio Emilia, vede il sostegno pure del Console generale d’Italia a Fiume e dell’Ambasciatore italiano in Croazia.
Le attività giovanili potranno usufruire di 411.900 euro, mentre il settore “Cultura ed arte” di 402.514,00 euro. Alle attività incentrate sull’imprenditoria e la comunicazione sono stati riservati 109.207 euro e agli Affari giuridico amministrativi 9.000 euro. Per le spese funzionali dell’Unione Italiana è previsto un importo di 689.485 euro.
Lavori alla SMSI di Buie
È stata proposta da Gregorič una modifica per introdurre l’iscrizione delle istituzioni della CNI ad un’organizzazione di livello europeo. In merito Corva ha proposto di aspettare la riunione del Comitato di Coordinamento in quanto dovranno essere apportate probabilmente ulteriori modifiche.
Arijana Brajko ha infine chiesto quali siano le novità inerenti ai lavori edilizi alla SMSI “Leonardo Da Vinci” di Buie; è stato rilevato che l’UI è stata invitata dallo Stato croato a proporre i nomi per una commissione riguardante la gara d’appalto. Sperando che la burocrazia come pure i concorsi procedano per il meglio, i lavori potrebbero iniziare prima dell’estate.

Facebook Commenti