L’ex sindaco di Zara assolto dall’accusa di corruzione

Scandalo Remorker. Božidar Kalmeta non è colpevole

Božidar Kalmeta in Tribunale. Foto Sanjin Strukic/PIXSELL

Per l’ex ministro della Marineria, del Turismo, del Traffico e dello Sviluppo ed ex sindaco di Zara, Božidar Kalmeta (HDZ), lo scandalo Remorker (un troncone del processo Fimi media), si è concluso con un verdetto d’assoluzione in primo grado. La camera di consiglio del Tribunale regionale di Zagabria presieduta dal giudice Gordana Mihela, ha stabilito che Kalmeta non ha sottratto 15 milioni di kune e 850mila euro da un gruppo di società addette alla costruzione e alla manutenzione della rete stradale avvalendosi della collaborazione di un clan di collaboratori. In altre parole l’Anticorruzione (USKOK) non è riuscito a dimostrare che Kalmeta abbia creato un’associazione a delinquere.
D’altro canto, i giudici hanno condannato tre suoi ex collaboratori: l’ex segretario di Stato ed ex membro della direzione dell’HAC, Milivoj Mikulić, è stato condannato a tre anni di carcere, mentre a Stjepan Boban, già direttore dell’HAC e dell’HC è stata inflitta una pena detentiva di due anni. È stato proclamato colpevole pure Damir Kezele, ex dirigente della società di costruzioni edili Viadukt, al quale è stata inflitta una pena di tre anni e mezzo di reclusione. La Pubblica accusa non è riuscita, invece, a dimostrare la colpevolezza dell’ex segretario di Stato ed ex membro del Consiglio di sorveglianza dell’HAC, Zdravko Livaković, degli imprenditori edili Miroslav Bunić e Petar Pečin, né gli dirigenti dell’HAC e dell’HC, Jurica Prskalo, Mario Lovrinčević e Sandro Vukelić. L’USKOK ha subito annunciato che presenterà ricorso nei confronti del verdetto assolutorio.
I balli e i canti dei consiglieri HDZ
A Zara la sentenza è stata accolta con grande soddisfazione. I consiglieri municipali eletti nelle file dell’HDZ hanno festeggiato cantando e ballando. “Mi aspettavo questo esito e me ne rallegro. Posso solo immaginare che calvario abbiano passato Kalmeta e la sua famiglia. Sono contento che potremmo continuare a lavorare assieme nell’interesse di Zara”, ha dichiarato il sindaco Branko Dukić.

Facebook Commenti