Istria. Contagio in aula: isolamento per tutta la classe

Foto Goran Žiković

“Non abbiamo focolai localizzati. I nuovi casi si rilevano un po’ tutta l’Istria”. Lo ha detto il responsabile della Protezione civile Dino Kozlevac, il quale ha comunque evidenziato che il numero maggiore di contagi riguarda il Polese. “È più che normale visto che è l’area più densamente popolata dell’Istria”. Kozlevac ha poi rilevato che gran parte dei contagi degli ultimi giorni e settimane è stato accertato tra i ragazzi delle scuole, che oltre a trascorrere al chiuso buona parte della giornata non evitano i contatti e gli assembramenti, diffondendo il virus tra loro e tra i rispettivi familiari. Per quanto riguarda l’elevato numero di isolamenti, Kozlevac ha evidenziato che ora, nuovamente, se un alunno risulta positivo l’isolamento scatta per l’intera classe e non soltanto per i suoi compagni di banco. Detto questo, Kozlevac è tornato a lanciare un appello ai genitori a non mandare i ragazzi a scuola se presentano sintomi riconducibili al coronavirus.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.