Gallignana. I 36 immobili del sindaco Mijandrušić: «Tutto pulito»

Il sindaco di Gallignana, Ivan Mijandrušić. Foto Dusko Marusic/PIXSELL

Scandalizzati per gli scandali immobiliari di alcuni ministri al governo, ultimi Milan Kujundžić e Damir Krstičević. C’è di meglio o di peggio a seconda da come la si interpreta. Ivan Mijandrušić, sindaco (DDI-IDS) del Comune di Gallignana (Gračišće), 1.400 anime, al quinto mandato dal 2001, batte tutti e può ambire a un posto nel libro dei Guinness. Stando a un’inchiesta dello Jutarnji List è in possesso di 34.980 metri quadrati di terreno edificabile dal valore stimato di 2,58 milioni di kune. L’acquisto è stato possibile senza ricorrere a mutui. Inoltre possiede due altri immobili, questi sì edificati con l’accensione di un mutuo. Una casa assieme all’area circostante conta 1.957 metri quadrati e sul mercato è stimata attorno ai 2 milioni di kune. L’altra casa assieme all’area circostante ha una superficie di 1.176 metri quadrati, ed è valutata 1,5 milioni di kune”, scrive il quotidiano zagabrese.
Ma non finisce qui. Il sindaco di Gallignana è proprietario di un immobile a fini economici di 129 quadrati (130mila kune), di un vano garage di 76 metri quadrati (60mila kune), poi ha ereditato un’altra garage più piccolo di 58 metri quadrati. Ha acquistato 23.244 metri quadrati di terreno agricolo del valore di 10mila kune circa, eredità di altri 93.600 metri quadrati di prati, boschi e terreni arabili (stimati a 768mila kune). Basta? No… Mijandrušić è anche co-proprietario di 19.200 quadrati di terreno agricolo e parti di due case il cui valore è stimato sulle 160mila kune. Lo stipendio mensile del sindaco di Gallignana ammonta a 12.698,26 kune, ma non è il suo unico introito. All’anno guadagna 168.399,68 kune dall’affitto di una casa vacanza e 10.600 dalla vendita dei prodotti della sua piccola azienda a conduzione familiare.
Presso la Karlovačka banka ha acceso un mutuo di 205.000 euro (da estinguere in 9 anni). La rata mensile ammonta a 1.898,14 euro, praticamente l’intero stipendio da sindaco. Di mestiere fa il meccanico auto, ha un diploma di scuola media superiore, ma la laurea nell’arte di arrangiarsi, altrimenti detto con licenza poetica “faccendierismo”.

Facebook Commenti