Fiume. Debiti nei confronti dei giornalisti di KanalRi: sciopero?

La sede di KanalRI a Fiume. Foto Goran Žiković

Si pronuncia con sempre maggior frequenza la parola sciopero nei corridoi dell’emittente fiumana KanalRi, i cui dipendenti non hanno percepito parte dello stipendio di agosto e settembre. Attiva da19 anni sulla scena mediatica la TV cittadina che, ricordiamo, per anni ha avuto anche uno spazio TG in italiano, ha già vissuto momenti difficili, ma mai come ora però si era vicini alla protesta sindacale più plateale. Il direttore Ivan Jerčinović, ha assicurato che gli arretrati verranno pagati nel corso della prossima settimana. I rappresentanti dei sindacati non hanno voluto esprimersi su cosa potrebbe accadere qualora non verrebbe provveduto al saldo dei debiti. I proprietari del canale TV sono la Regione litoraneo-montana e la Città di Fiume. Certo una situazione di questo tipo non è da esempio per le autorità del capoluogo quarnerino alla vigilia del progetto CEC 2020 che senza KanalRi o con un’emittente a scartamento ridotto, sarebbe privo di uno dei media più importanti in città.

Facebook Commenti