Danny Belušić, il primo vaccinato in Istria

Lorena Stefanović Lazarić e Danny Belušić. Foto: Sasa Miljevic / PIXSELL

L’Istria va di fretta con il vaccino antiCovid. Con un minuto d’anticipo rispetto all’orario prestabilito, alle 13.59 nell’Ospedale di Marina, che ospita il Reparto Covid è stato somministrato il primo vaccino. A riceverlo l’anestesiologo, dr. Danny Belušć, a capo del Centro per la respirazione assistita del Reparto malattie infettive. A inocularglielo è stata la dott.ssa Lorena Lazarić Stefanović. “Sono passati 10 minuti da quando mi hanno inocluato il vaccino e sto bene”, ha detto con fare ironico il 47.enne dottore che da tre settimane presta servizio nel Reparto dell’Ospedale di Marina. “Sono stato informato del fatto che sarei stato il primo a vaccinarmi in Regione, appena 10 minuti prima. Nessun problema, si tratta di un vaccino come un altro, per me il secondo quest’anno dopo quello contro l’influenza stagionale. Non importa chi sia il primo o l’ultimo a vaccinarsi, l’importante è che lo facciano quante più persone. Come Reparto ci sentiamo pronti, anche se a dire il vero preferiremmo non avere lavoro”, ha concluso Belušić, che ha già fissato un appuntamento per il 21 gennaio per la seconda dose.
Al varo del V-Day al Marina c’erano pure il direttore dell’Istituto di salute pubblica della Regione istriana Aleksandar Stojanović, la direttrice dell’Ospedale dott.ssa Irena Hrstić e il comandante della Protezione civile istriana Dino Kozlevac. “Il contingente ricevuto ieri alle 12.15 contiene 400 dosi: 30 sono destinate all’Ospedale polese (Reparto Covid), 20 alI’Istituto formativo per la medicina d’urgenza e 350 alle Case di riposo. Il prossimo contingente di 400 dosi arriverà in Istria il 31 dicembre, mentre in gennaio arriveranno 4mila dosi”. Stando a Stojanović il vaccino della Pfizer-BioNTech verrà somministrato anche agli assistiti delle Case di riposo di Pola (Alfredo Stiglich e San Policarpo), Arsia, Parenzo e Rovigno (Domenico Pergolis).
A vaccinarsi sempre oggi anche 25 dipendenti dell’Istituto formativo per la medicina d’urgenza della Regione istriana.

Facebook Commenti