Croazia. Oltre 36mila turisti a Pasqua: Istria e Quarnero al top

Abbazia ha fatto registrare risultati lusinghieri durante le festività pasquali. Foto: Ivor Hreljanović

“Vista la situazione epidemiologica possiamo ritenerci soddisfatti dei risultati conseguiti durante le festività pasquali. Anche se non sono state realizzate le cifre cui eravamo abituati in circostanze ben diverse, i risultati ottenuti nel ponte festivo infondono ottimismo in vista della stagione turistica”. Lo ha detto il direttore dell’Ente turistico croato (Htz), Kristjan Staničić. Ed ecco i dati forniti dal sistema eVisitor e pubblicati dall’Assoturistica croata. Da venerdì, 2 aprile a lunedì, 5 aprile sono stati registrati in Croazia più di 36mila turisti che hanno realizzato circa 140mila pernottamenti avutisi soprattutto a Rovigno, Parenzo, Zara, Fontana, Medolino, Zagabria e Abbazia. I villeggianti nazionali sono stati 24mila (64mila pernottamenti) mentre quelli con passaporto straniero sono stati circa 12mila (75mila pernottamenti). Tornando ai pernottamenti, il maggior numero è stato registrato in Istria (circa 57mila), nel Quarnero (25mila), a Zara (14mila) ed infine nella Regione di Spalato con circa 12mila pernottamenti. Durante le festività pasquali a realizzare il maggior numero di pernottamenti sono stati i vacanzieri provenienti da Germania, Repubblica Ceca, Austria, Slovenia e Svizzera che hanno scelto soprattutto di sistemarsi presso alberghi (58mila pernottamenti), affittacamere privati (33mila) e nei campeggi (26mila).

Facebook Commenti