A spasso con il lupo, la lince e l’orso (foto)

STARA SUŠICA In autunno un visit center

A spasso con il lupo la lince e l’orso

In autunno dovrebbe venir inaugurato, a Stara Sušica, il Centro visitatori dedicato ai tre grandi carnivori predatori del Gorski kotar, ossia l’orso, il lupo e la lince. L’edificio, ancora in costruzione, sorge nelle immediate vicinanze del Castello, che ogni estate ospita laboratori e attività per bambini e ragazzi. La nuova struttura sarà uno spazio unico nel suo genere, in cui i visitatori potranno scoprire gli innumerevoli segreti e peculiarità di questi meravigliosi animali.
Lo stabile si estende su una superficie complessiva di circa 170 metri quadrati ed è articolato in due piani. Nel pianoterra troverà posto una mostra permanente dedicata ai tre predatori, e che a sua volta verrà suddivisa in altrettante sezioni. Tutta l’area del Gorski kotar verrà “raccontata” agli ospiti attraverso le quattro stagioni al fine di poter illustrare i vari comportamenti di queste tre specie nel corso dell’anno, ma anche di acquisire nozioni sulla flora e la fauna durante i 12 mesi dell’anno. Il piano superiore, invece, verrà occupato da una moderna sala multifunzionale in cui si svolgeranno proiezioni di documentari sugli animali. Si potranno inoltre osservare le costellazioni degli stessi e partecipare a laboratori ed eventi didattici, in particolar modo destinati ai più piccoli. Lo scopo, infatti, è presentare i tre carnivori in modo innovativo, multimediale e interattivo. “Sono contento di vedere che la costruzione del Centro proceda come previsto – ha detto ieri il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina, durante un breve sopralluogo –. Otterremo uno spazio multimediale nel quale scoprire le specificità dell’orso, del lupo e della lince, e che ci darà modo di tutelare questo prezioso patrimonio naturale. Siamo l’unica micro regione in Europa ad avere tutti e tre i suddetti carnivori in un habitat così ristretto. Anche se i visitatori potranno incontrarli soltanto in maniera virtuale, per loro sarà sicuramente comunque una bellissima avventura dal punto di vista turistico. È mio desiderio veder sorgere un giorno anche un rifugio per questi tre esemplari di animale, simile a quello a Caisole sull’isola di Cherso, dedicato ai grifoni. Potremmo sfruttare a questi fini un nostro lotto nelle immediate vicinanze del costruendo visit center. Nei piani della Regione anche la Casa del Gorski kotar, che racconterà la storia del luogo. Il Centro viene costruito seguendo i criteri della zona e il suo valore ammonta a 4 milioni di kune”.

Facebook Commenti