Passaporto Ue: sì ai viaggi se vaccinati o con test negativo

Buone notizie per il turismo arrivano dalla Commissione Ue. I cittadini europei potranno tornare a viaggiare quest’estate fornendo la prova di essersi sottoposti alla vaccinazione, oppure di essere risultati negativi a un test o di essere guariti dal Covid-19 e avere sviluppato gli anticorpi. Questo il contenuto del pass Covid presentato oggi, mercoledì 17 marzo, dalla Commissione Ue .
Il certificato, che dovrebbe essere disponibile da giugno in formato digitale o cartaceo, sarà interoperabile e legalmente vincolante per gli Stati membri e ammetterà tutti i vaccini disponibili sul mercato, ha spiegato il commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders.
Il certificato includerà un insieme limitato di informazioni come nome, data di nascita, data di rilascio, informazioni rilevanti su vaccino/test/recupero e un identificatore univoco del certificato. Questi dati possono essere controllati solo per confermare e verificare l’autenticità e la validità dei certificati. Il documento sarà valido in tutti gli Stati membri e aperto a Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Il certificato sarà disponibile sia in versione cartacea sia digitale, e sarà legalmente vincolante per gli Stati membri. Il certificato sarà gratuito e sarà disponibile nella lingua o nelle lingue ufficiali dello Stato membro di rilascio e in inglese.

Facebook Commenti