Usa, tornado devastano 5 Stati: si temono 100 morti

Si temono 100 morti in Usa dopo il passaggio di una serie di potenti tornado che, inusuali per durata e periodo dell’anno, hanno lasciato la scorsa notte una scia di distruzione in diversi stati Usa, dal Kentucky all’Arkansas.

I morti accertati sono quattro, ma il governatore del Kentucky, Andy Beshear, ha detto all’emittente Wlky di temere che le vittime siano molte di più. “Riteniamo che il bilancio dei morti supererà le 50 persone in Kentucky, probabilmente sarà un numero più vicino a 70 o 100”, ha detto il governatore descrivendo le drammatiche conseguenze del “più grave evento legato ad un tornado nella storia del Kentucky”.

Nel complesso sono 24 i tornado individuati in 5 stati secondo il NOAA Storm Prediction Center. Vittime segnalate anche in Arkansas e Illinois secondo la Cnn. Clicca qui e guarda la distruzione causata dai tornado.

E’ stata anche osservata la tromba d’aria con il tracciato più lungo finora mai registrato, oltre 380 km, che per la prima volta ha attraversato quattro stati in tre lunghissime ore. Il “quad state tornado” è partito da Monette in Arkansas arrivando fino a Mayfield in Kentucky, toccando anche Missouri e Tennessee. A Monette è stato scoperchiato il tetto di una casa di riposo con 86 letti, provocando almeno un morto e 5 feriti. A Mayfield numerosi operai sono rimasti intrappolati fra le macerie di una fabbricadi candele. E, sempre in Kentucky, un treno è stato rovesciato dalla furia del vento nella contea di Hopkins. In Missouri, immagini della Cbs hanno mostrato immagini di file di case con i tetti scoperchiati. I tornado hanno provocato danni anche in Illinois, dove molti lavoratori sono rimasti bloccati in un deposito di Amazon distrutto.

L’allarme tornado era stato lanciato ieri sera dal servizio meteo per un’area su otto stati che comprende 18 milioni di abitanti. E’ raro che in questa stagione vi siano tornado nel Midwest, un fenomeno provocato dallo scontro fra correnti di aria calda e fredda. Si tratta di condizioni che si verificano normalmente fra marzo e aprile.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.