Digitalizzazione. Fiume prima in Croazia

0
Digitalizzazione. Fiume prima in Croazia
Foto: Željko Jerneić

Il sindaco di Fiume, Marko Filipović, ha presentato ieri, tramite webinar, i risultati di quest’anno nell’ambito della ricerca di Apsolon. Si tratta dell’analisi del grado di prontezza delle città croate ai trend della loro digitalizzazione e alle prospettive di sviluppo in funzione dell’arco finanziario 2021/2027. Anche quest’anno Fiume si conferma al primo posto in Croazia nella transizione digitale.
Fiume vince il titolo come Città con il più alto grado di prontezza e come quella che ha registrato i maggiori progressi verso la digitalizzazione. I criteri si basano su cinque indicatori. I primi due sono l’accessibilità e la qualità dei servizi telematici. Seguono le informazioni di servizio e i sistemi di computo unificato delle bollette. C’è quindi il livello di accesso alle banche dati della Città e la partecipazione dei cittadini nei processi decisionali con l’istituzione di canali di comunicazione tra l’amministrazione e i cittadini. Tra le grandi Città Fiume è prima in tutte le categorie.
”Con i suoi risultati Fiume di volta in volta continua ad alzare l’asticella. Spero che anche le altre Città possano fare altrettanto”, ha commentato Valentina Galijan, responsabile dell’agenzia Apsolon per il segmento delle amministrazioni intelligenti.
Il primo cittadino esulta: “Questa ricerca premia i 30 anni di impegno della Città di Fiume nello sviluppo dei sistemi IT. Per riuscirci è necessaria la volontà politica da una parte e la visione strategica dall’altra. Stiamo andando nella direzione giusta, cercando sempre di renderci più accessibili ai cittadini”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display