E. League. Rijeka, prima il Kolos poi eventualmente una tra Copenaghen o Piast Gliwice

Simon Rožman, l'allenatore sloveno dl Rijeka

Se giovedì prossimo dovesse superare la sorpresa ucraina Kolos Kovalivka, il Rijeka nello spareggio per l’accesso all fase a gironi dell’Europa League se la vedrà con la vincente di Copenaghen (Danimarca)-Piast Gliwice (Polonia). Una alla volta e guai a sottovalutare il Kolos Kovalivka, che ha inflitto il primo ko interno europeo all’Aris Salonicco in 51 anni. L’imbattibilità casalinga dell’Aris nelle coppe europee era iniziata il 17 settembre 1969, un pari (1-1, in Coppa delle Fiere) col Cagliari di Gigi Riva. Si è conclusa giovedì 17 settembre, per mano del piccolo Kolos Kovalivka (squadra di un villaggio ucraino di 1.500 abitanti). Nel mezzo, hanno fallito in tanti anche nomi illustri: Benfica, Atlético Madrid, Roma e il City allenato da Mancini. Il Kolos è stato fondato nel 2012 e fino al 2015 ha partecipato ai campionati della regione di Kiev, giocando le partite interne a Hlevaha. Nel 2014 fa il suo esordio nel campionato amatoriale ucraino e dopo soli due anni consegue lo status di club professionista e si iscrive in Seconda lega. All’esordio tra i professionisti si aggiudica il campionato e ottiene la promozione: nella stagione 2018-2019 il Kolos ottiene il secondo posto in Prima Lega e vince lo spareggio promozione-retrocessione contro il Čornomorec, ottenendo per la prima volta nella propria storia la promozione nella Premier League ucraina. Non essendo lo stadio Kolos a norma per le gare di campionato, la squadra deve giocare le proprie gare interne alla Obolon Arena di Kiev. Una delle cartteristiche dei bianconeri è che in rosa c’è la stragrande maggioranza di calciatori ucraini. Le eccezioni, un senegalese, un lettone e un islandese… Da non prender sottogamba perché entusiasti del piazzamento in Europa, sul terreno sembrano volare.
Il Copenaghen è stato fondata nel 1992 dalla fusione tra B 1903 e KB, due delle migliori squadre danesi di tutti i tempi. La squadra si è subito piazzata ai vertici del campionato nazionale, che ha vinto per 13 volte. Si è inoltre aggiudicata 8 Coppe di Danimarca, 3 Supercoppe di Danimarca e una Coppa di Lega. Ha giocato anche in Champions e diverse volte in Europa League. Disputa le partite interne nello stadio Parken della capitale danese (38.065 posti).
Il Gliwicki Klub Sportowy Piast, noto come Piast, è una società polisportiva polacca con sede nella città di Gliwice e nota principalmente per la propria sezione calcistica, che milita nell’Ekstraklasa, la massima divisione del campionato polacco di calcio. Il Piast ha vinto un titolo di Ekstraklasa, nella stagione 2018-2019. Disputa le partite interne allo Stadio Piasta Gliwice, impianto da 10 037 posti.

Facebook Commenti