Calcio, Coppa. Rijeka come Federer, facile 6-0 sul Dilj

Foto: Davor Javorovic/PIXSELL

Come era prevedibile tutto facile per il Rijeka in casa del Dilj, formazione di quarta lega, nei sedicesimi di Coppa. I fiumani passano il turno (6-0) con le seconde leve e ora negli ottavi aspettano la vincente di Varaždin-Cibalia (sabato). Ampio turn over per Rožman dopo le due vittorie con Copenaghen e Slaven Belupo.
Il Rijeka passa in vantaggio grazie a Josip Turčin al 30′, grande talento, al debutto col Rijeka e al ritorno al calcio giocato (nella sua Vinkovci) dopo due gravissimi infortuni. Alla mezz’ora è stato abile e lesto a deviare in rete un cross di Braut, un altro giovane che promette bene. Il gol ha avuto l’effetto di un colpo da ko per la formazione che gioca in quarta lega. Bellissimo in rovesciata il raddoppio di Menalo che così si presenta di che pasta è fatto. La partita diventa un tiro a segno e Domagoj Pavičić dal limite al 38′ sigla il tris: si va al riposo con la qualificazione in saccoccia.
La ripresa mette in evidenza le carenze fisiche dei padroni di casa e così il Rijeka può dilagare prima col bis di Menalo (54′) e con lo juniores Veldin Hodža che bagna con una rete il suo debutto in prima squadra. Un altro carneade trova spazio per un momento di gloria: Silvio Ilinković, 18 anni appena compiuti, marca la rete del tennistico 0-6.

Facebook Commenti