Todorić assolto: non ha danneggiato il suo ex consorzio Agrokor

Goran Stanzl/PIXSELL
Ivica Todorić

L’ex proprietario dell’Agrokor Ivica Todorić è stato assolto dalle accuse di aver danneggiato il suo ex consorzio per un importo di 1,25 milioni di euro. Insieme a Todorić, sono stati prosciolti dalle accuse anche gli ex manager dell’Agrokor Ante Huljev e Piruška Canjuga, oltre alla quarta accusata Nicole De Rossi.
La Procura riteneva che Todorić, in veste di direttore amministrativo dell’Agrokor, e Huljev, in qualità di direttore finanziario, avessero abusato del loro ruolo ai danni del consorzio, consentendo il pagamento di 1,25 milioni di euro a un’azienda svizzera per attività di consulenza, avendo ben presente che tali servizi non sarebbero stati forniti. Secondo la Procura, sarebbe stata Nicole De Rossi, come responsabile della società svizzera, ad aver fornito a Todorić e a Huljev fatture illecite per presunti servizi di consulenza. Sempre secondo la Pubblica accusa, gli effettivi proprietari dell’azienda svizzera sarebbero stati proprio Ante Huljev e Piruška Canjuga, ex membro dell’ufficio amministrativo dell’Agrokor.
La giudice Maja Štampar Stipić non ha accolto le tes della Procura, affermando che le dichiarazioni dei testimoni dimostrano l’effettiva fornitura dei servizi di consulenza a favore dell’Agrokor, oltre alla legittimità dei pagamenti effettuati, corroborata da documenti specifici. “Diversamente da quanto affermato nella denuncia, l’Agrokor non ha subito danni e l’altra azienda non ha ricevuto l’importo dichiarato dalla Procura“, ha spiegato la giudice.
Dopo la lettura della sentenza, Todorić ha dichiarato soddisfatto: “Questa vicenda deve essere inserita in un contesto specifico. Coloro che ci hanno sottratto la proprietà dell’Agrokor ci hanno messo sotto accusa. Perché? Per nascondere la propria attività criminale. Oggi posso dire liberamente che la Procura ha mosso un’accusa mostruosa che in realtà era stata ideata dal gruppo Borg, con Ante Ramljak (ex commissario governativo dell’Agrokor) sotto la protezione di Andrej Plenković. Dopo che il premier ha licenziato due procuratori, è arrivato il terzo con il compito di sostenere queste accuse. Penso che sia chiara a tutti la situazione a cui ci hanno portato l’HDZ e Plenković. Al momento, la Croazia è socialmente ed economicamente distrutta, messa in ginocchio. Ecco cosa ha fatto Plenković della produzione industriale a partire dalla Lex Agrokor. Su dieci maggiori aziende in termini di produzione presenti sul territorio nazionale, solamente due sono croate. Non ci sono più aziende con capitale croato“.

Facebook Commenti