Scheda. Corva primo e Damiani secondo

0
Scheda. Corva primo e Damiani secondo

FIUME | Per la poltrona di presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana sarà una corsa a due. I connazionali fiumani Marin Corva e Sandro Damiani hanno raccolto entrambi un numero sufficiente di sottoscrizioni per poter essere ammessi alla gara elettorale. A renderlo noto è stata ieri la Commissione elettorale centrale dell’UI, dopo aver completato l’iter di verifica delle proposte di candidatura per le elezioni UI in programma l’8 luglio prossimo. Damiani però non ha ancora consegnato le firme in forma originale raccolte a Zara e Rovigno, ma soltanto fotocopie. Gli sono stati concessi cinque giorni di tempo per consegnare gli originali.

La sorte ha decretato che al primo posto sulla scheda elettorale comparirà il nome di Corva e al secondo quello di Damiani. L’ordine di comparizione è stato deciso da un sorteggio. L’estrazione si è svolta nella serata di ieri a Fiume, nella sede dell’UI. Erano presenti i membri della Commissione elettorale centrale dell’UI, Stefano Lusa (presidente), Melita Sciucca e Martina Benolić, nonché Romina Gruber.

La Commissione elettorale centrale ha convalidato anche la proposta di candidatura presentata da Maurizio Tremul, in corsa per l’incarico di presidente dell’UI. Si ricorda che Maurizio Tremul è l’unico candidato in lizza per succedere all’On. Furio Radin alla presidenza dell’UI. A questo punto, per ottenere l’investitura gli sarà sufficiente ottenere anche un singolo voto valido.

Il colore delle schede

È stato deciso che le schede per l’elezione del presidente dell’UI siano di colore verde e quelle per l’elezione del presidente della Giunta esecutiva di colore giallo. Per quanto concerne il colore delle schede per l’elezione dei consiglieri dell’Assemblea UI e delle Assemblee comunitarie è stato deciso di lasciare mano libera alle singole CI.

Candidature a Pola: riaperti i termini

La Commissione elettorale centrale ha anche accolto il parere espresso dalla Commissione elettorale di Pola e ha annullato le candidature della lista Pola per l’Unione, perché le stesse sono state inviate via e-mail direttamente alla Commissione centrale. Sentito anche l’altro candidato in lizza, Valmer Cusma – che ha dato il suo assenso – e alla luce del precedente del 2010, è stato deciso di prorogare fino alle ore 12 di mercoledì 20 giugno il termine per la presentazione delle candidature per i consiglieri polesi dell’Assemblea UI alla Commissione comunitaria. Potranno farsi avanti tutti, non soltanto i candidati le cui candidature sono state annullate.
Per quanto riguarda Rovigno convalidate anche le candidature di Aldo Arianno Dapas e Riccardo Bosazzi.
Il prossimo 8 luglio, gli appartenenti alla Comunità nazionale italiana saranno chiamati a eleggere anche i loro rappresentanti nell’Assemblea dell’UI. Hanno diritto a partecipare al voto i connazionali iscritti alle Comunità degli Italiani affiliate all’Associazione apicale degli italiani in Croazia e Slovenia. Rispetto a quattro anni fa nell’elenco dei sodalizi inclusi nelle operazioni di voto figura anche la CI di Ancarano.

Evitare il doppio voto

Da rilevare che il presidente della Commissione elettorale centrale, Stefano Lusa, ha lanciato un appello ai connazionali iscritti a più CI a votare una volta sola.
La Commissione elettorale centrale dell’UI ha avvalorato le candidature di Krsto Babić (CI Abbazia, nell’Assemblea UI il sodalizio di Villa Antonio ha diritto a un seggio sui 75 complessivi); Iva Peršić (CI Albona, 1); Maia Nerina Bertoch (CI Ancarano, 1); Roberto Battelli (CI Bertocchi, 1); Eliana Barbo e Rosalba Stanković (CI Buie, 2); Massimo Seppi, Gianfranco Stancich – Lista CAPO D’ISTRIA, Marco Orlando – Lista CAPO D’ISTRIA e Luka Juri – Lista Luka Juri (CI Capodistria, 2); Tamara Tomasich (CI Castelvenere, 1); Glauco Bevilacqua (CI Cittanova, 1); Mate Mekiš (CI Crassiza, 1); Giulio Bonifacio (CI Crevatini, 1);
Đanfranko Surdić (CI Cherso, 1); Cristina Demarin, Sandro Manzin (CI Dignano, 2); Rikardo Staraj (CI Draga di Moschiena, 1); Claudia Valente Novak (CI Fasana, 1); Sandro Vrancich – Lista INDEFICIENTER, Jenny Chinchella – Lista INDEFICIENTER, Moreno Vrancich – Lista INDEFICIENTER, Iva Bradaschia Kožul, Denis Stefan, Mario Simonovich, Mauro Graziani – Lista FIUME CAPITALE, Flavio Cossetto – Lista FIUME CAPITALE e Lucio Slama – Lista FIUME CAPITALE (CI Fiume, 6); Pietro Demori e Diriana Delcaro Hrelja (CI Gallesano, 2); Claudio Stocovaz (Grisignana, 1); Marko Gregorič (CI “Dante Alighieri” di Isola, 1); Simona Angelini (CI “P.B. degli Ughi” di Isola, 1); Antun Di Gallo (CI Kutina, 1); Suzana Abram (CI Laurana, 1); Irina Štokovac (CI Levade – Gradigne, 1); Krešimir Brisinello (CI Lipik, 1); Sanjin Zoretić e Nikola Andrijčić (CI Lussinpiccolo, 1); Martina Dagostini (CI Matterada, 1); Arijana Brajko (CI Momiano, 1);
Fabio Stemberga (CI Mompaderno, 1); Gino Benčić (CI Montona, 1); Darko Štifanić e Mario Gasparini (CI Orsera, 1); Graziano Musizza, Alfredo Čitar, Maurizio Zennaro, Elena Voivoda e Lara Musizza (CI Parenzo, 2); Manuela Rojec, Danijela Sorgo e Dyego Tuljak (CI Pirano, 3); Paolo Tominić (CI Pisino, 1); Ivo Demartini, Damir Bertoluzzi, Anton Bruneta (CI Ploštine, 2); Valmer Cusma (CI Pola, 6); Gianclaudio Pellizzer, Gianfranca Šuran, Claudio Rocco, Ines Venier, Riccardo Bosazzi, Aldo Arianno Dapas (CI Rovigno 4); Silvano Pelizzon (CI Salvore 1); Ester Diklić (CI Santa Domenica, 1); Roberto Grassi (CI San Lorenzo Babici, 1); Paolo Demarin (CI Sissano, 1); Antonella Tudor Tomaš (CI Spalato 1); Aldo Sorgo (CI di Sterna, 1); Gaetano Benčić (CI Torre, 1); Mauro Jurman – Lista Umago viva, Davor Brežnik – Lista Umago viva e Antonella Degrassi – Lista Umago viva (CI Umago, 3); Dea Lordanić, Miriana Pauletić (CI Valle, 1); Mario Giorgio Giurcich (CI Veglia, 1); Doriano Labinjan, Stefano Sissot, Loreto Gnesda ed Elena Barnabà (CI Verteneglio, 2); Mauricio Veronese (CI Villanova, 1); Luana Poleis (CI Visignano, 1); Neda Šainčić Pilato (CI Visinada, 1) e Ezio Kozlovich (Zagabria, 1).

Inizia la campagna elettorale

Non pervenute le candidature da Zara. Concessi alla Commissione elettorale locale cinque giorni di tempo per recapitare la documentazione. Devono completare la documentazione pura Albona, Capodistria, Cherso, Fasana, Kutina, Laurana, Levade Gradigne, Lipik, Mompaderno, Montona, Orsera, Pisino, Pola, Spalato, Sterna, Umago, Visignano e Zagabria.

In base allo scadenzario fissato per le elezioni UI 2018, a partire da oggi i candidati potranno iniziare la campagna elettorale. La medesima potrà protrarsi fino al 7 luglio, quando scatterà il silenzio elettorale. L’“election day” della CNI sarà l’8 luglio. Ricordiamo che di pari passo alle elezioni per il rinnovo delle massime cariche e dell’Assemblea dell’UI, si svolgeranno anche le consultazioni per gli organismi dirigenziali di gran parte delle CI. Anche in quest’ultimo caso l’appuntamento con le urne è fissato per l’8 luglio.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display