Pliskovac. Omaggio azzurro alla città natale

Nell’ambito delle Giornate del patrimonio europeo 2020 inaugurata nella Galleria Garbas la personale del noto collezionista di cartoline antiche

L’autore della mostra

È stata inaugurata ieri mattina nella Galleria di Casa Garbas la mostra di stampe su tela di Zvonimir Pliskovac, intitolata “Immagine dell’immagine della città”. Autore ben noto negli ambienti artistici di Fiume e in Croazia, per essersi provato con successo nei vari generi figurativi – spaziando dalla pittura, al fumetto, alla fotografia, al design grafico e alla scultura – in quest’occasione si presenta con una serie di stampe rettangolari di notevoli dimensioni che vogliono essere un omaggio alla sua amata città natale.
Noto collezionista di cartoline antiche della Città di San Vito, Pliskovac ha creato tali lavori proprio sulla falsariga delle vecchie immagini di Fiume che privilegiano in toto i panorami cittadini e portuali che si possono ammirare dalla prospettiva del mitico Molo Longo.


Una panoramica di Fiume
Entrando nello suggestivo spazio della Galleria, il visitatore viene accolto da una delicata gamma di azzurri, celesti, che quasi fin da subito richiamano l’odore del mare, il verso di qualche solitario gabbiano, il pigro sciacquio delle onde di un mare tranquillo e iridescente abitato da barche a vela, pescherecci, barchette e da qualche piroscafo.

Panorami cittadini e portuali nei dipinti di Zvonimir Pliskovac

E dietro a questa snella rete di alberi, funi, corde, si intravede, in tonalità pastellate e luminose, la Riva, con i suoi palazzi ottocenteschi, la Torre civica, il campanile della chiesa degli ortodossi, il colle di Tersatto coronato dal castello dei Frangipani e dal campanile del Santuario. Il tutto sotto un cielo celeste, diafano, squarciato da qualche raro batuffolo di nuvola.

Barche a vela e pescherecci in visione fino al 12 novembre 2020

Immagini documentarie contaminate dall’intervento personale e discreto dell’autore, che esalta i riflessi del mare inserendo delle strisce azzurre perpendicolari, puntuali geometrie che vanno a tagliare ritmicamente le immagini conferendogli un “effetto pulsante”.

Legame con il mare
La mostra è stata aperta da Biserka Dumbović Bilušić, responsabile dell’Istituto di conservazione, la quale ha sottolineato l’indissolubilità della città di Fiume con il mare. L’esposizione si innesta nell’ambito delle Giornate del patrimonio europeo 2020 e rimarrà in visione fino al 12 novembre.
Zvonimir Pliskovac è nato a Fiume nel 1952. Ha ottenuto la laurea in storia dell’arte e archeologia alla Facoltà di Filosofia di Zagabria. È membro della filiale fiumana dell’Associazione nazionale degli artisti figurativi (HDLU). La mostra è stata realizzata con il contributo del Ministero per la cultura e i media in collaborazione con l’Ente per la tutela dei beni culturali e con l’Istituto di conservazione di Fiume.

Facebook Commenti