Palazzo dello Zuccherificio: finalmente l’inaugurazione

La nuova sede del Museo civico verrà inaugurata sabato 14 novembre e il tutto si protrarrà fino al 21 novembre nel rispetto delle misure antiepidemiche

La facciata settentrionale del Palazzo

È giunto finalmente il tanto atteso momento dell’apertura della nuova sede del Museo civico nello splendido Palazzo della direzione dell’ex Zuccherificio. La cerimonia d’inaugurazione della nuova sede dell’ente museale avrà inizio sabato 14 novembre e si protrarrà fino al 21 novembre.
Dopo due anni e mezzo di lavori di restauro nello stabile e dopo tre mesi di lavoro all’allestimento permanente, che racconta la storia di Fiume, il nuovo Museo civico è pronto per accogliere i visitatori nel rispetto delle misure antiepidemiche. Sono proprio le misure volte a scongiurare il contagio la ragione per la quale l’apertura del Palazzo dello Zuccherificio si svolgerà nell’arco di otto giorni. I cittadini potranno visitare il Museo ogni giorno dalle ore 11 alle 18 e tutte le visite saranno organizzate in anticipo e gratuite.

 

I biglietti gratuiti per la visita al Palazzo e all’allestimento permanente si potranno ritirare nel Ri info in Corso a partire da domani, alle ore 12 e nei giorni lavorativi dalle ore 8 alle 16.

I dipinti murali sul soffitto

Visite in gruppi di 25 persone
A causa della situazione epidemiologica, nel Museo potranno entrare contemporaneamente due gruppi di 25 persone, di cui uno visiterà dapprima il primo piano del Palazzo, mentre il secondo potrà visitare il secondo piano. In seguito, i gruppi si scambieranno di posto. Le visite guidate dureranno 60 minuti, dopodiché gli spazi verranno sanificati durante una pausa di 30 minuti per poter accogliere in sicurezza il prossimo gruppo di visitatori.

Ciascun biglietto recherà il giorno e l’ora in cui gli interessati potranno visitare il Palazzo, il tutto per far sì che negli spazi museali non ci siano più persone di quanto è permesso. Durante la visita è obbligatorio indossare la mascherina, mentre i disinfettanti saranno disposti in più punti, per cui i visitatori sono invitati a usarli.

Decorazioni e stucchi di grande pregio

Quartiere culturale Benčić
Ricordiamo che l’opera di restauro del Palazzo dell’ex Zuccherificio, la nuova sede del Museo civico, è uno degli edifici che vengono rinnovati nell’ambito del nuovo quartiere culturale Benčić e del progetto Fiume Capitale europea della Cultura. I lavori al Palazzo erano iniziati in primavera del 2018 su 4.272 metri quadrati di spazio. La nuova sede del Museo civico vanta un allestimento permanente che racconta la storia di Fiume, concentrandosi su diversi temi quali l’invenzione del siluro, l’Accademia di Marineria, la storia del Teatro fiumano, i grattacieli, la musica, la scena rock fiumana, la storia dei grandi stabilimenti industriali come la Cartiera, la Fabbrica tabacchi, lo Zuccherificio e altri. L’allestimento è disposto in più di 30 stanze al primo e al secondo piano del Palazzo.

Come noto, il Palazzo è un bene culturale protetto dal 1970 ed è entrato in possesso della Città di Fiume negli anni Novanta in seguito alla chiusura della Fabbrica di macchinari Rikard Benčić.
Lo stabile è considerato uno dei palazzi barocchi più belli in Croazia, oltre ad essere il più grande sulla costa orientale dell’Adriatico, mentre l’interno dell’edificio è rimasto pressappoco sconosciuto ai cittadini in quanto in passato vi si trovava l’amministrazione dell’ex fabbrica. In seguito alle ricerche svolte dall’Istituto nazionale di restauro (HRZ), venne deciso di rivitalizzare la struttura.

Le scalinate all’interno dell’edificio

Uno spazio rappresentativo
Con l’inaugurazione del magnifico edificio, Fiume ottiene uno spazio culturale rappresentativo ricco di decorazioni, dipinti murali e stucchi di grande pregio.

Il progetto di restauro del Palazzo è stato realizzato dall’Istituto nazionale di restauro sotto la guida di Irma Huić. I lavori di restauro, molto delicati ed esigenti, sono stati svolti dall’impresa slovena VG5. Il progetto dell’allestimento permanente del Museo civico è stato realizzato dalla designer Nikolina Jelavić Mitrović, mentre gli autori dell’allestimento sono il direttore del Museo civico, Ervin Dubrović, e i dipendenti del Museo.

Il rinnovo del Palazzo dell’ex Zuccherificio e della nave Galeb è stato co-finanziato nell’ambito del progetto europeo “Valorizzazione turistica dei monumenti rappresentativi del patrimonio industriale di Fiume” con 68,9 milioni di kune a fondo perduto attinte dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale nell’ambito del Programma operativo “Concorrenzialità e coesione”.

Il Palazzo illuminato visto dalla strada principale

Facebook Commenti