Conegliano, i 100 anni di Gisella Stemberga

Insieme al marito lasciò la casa e gli affetti ad Albona che era incinta

La centenaria Gisella Stemberga attorniata da parenti e amici

Un traguardo di tutto rispetto è stato tagliato il 1.mo luglio scorso da Gisella Stemberga, che ha celebrato i suoi 100 anni a Conegliano, all’Opera Immacolata di Lourdes, struttura per anziani gestita dalla Fondazione Sant’Augusta. Un compleanno festeggiato insieme a familiari, altri ospiti e al personale della residenza, nel rispetto delle norme anti Covid-19, e per il quale la signora Gisella è stata anche omaggiata di un pensiero floreale inviato dal Comune. Nata il 1.mo luglio del 1921 ad Albona, all’epoca territorio italiano, dopo la fine del secondo conflitto mondiale e il successivo passaggio dell’Istria sotto l’ex Jugoslavia, all’epoca incinta del figlio Claudio, insieme al marito lasciò la casa e gli affetti di amici e parenti. Come a distanza di tempo Gisella Stemberga ancora ricorda, furono il sentimento di italianità e il desiderio di vivere in Patria, i sentimenti che spinsero la coppia ad abbandonare tutto, anche se ciò diede il via a un periodo molto duro e difficile della loro vita. Una volta sistematisi a Conegliano, il marito trovò un impiego in Comune, mentre lei decise di dedicarsi del tutto alla famiglia, prima al figlio Claudio e poi ai nipoti Alessandro e Cristiano.

Facebook Commenti