MUO. Fusione tra design della moda e nona arte

L'esposizione, che verrà allestita nell'ambito delle celebrazioni del centenario della fondazione dell’Istituto francese di Zagabria, potrà essere visitata a partire dal 23 febbraio prossimo

I visitatori potranno far indossare dei costumi ai manichini

È appena arrivata al Museo dell’Arte e dell’Artigianato di Zagabria (MUO), la mostra intitolata “La moda e i fumetti” (Mode et Bande Dessinée), allestita dal Museo del Fumetto della Cité internationale de la bande dessinée et de l’image di Angoulême (comunemente nota come Cité BD). L’esposizione verrà allestita nelle sale del MUO in occasione del centenario della fondazione dell’Istituto francese di Zagabria e potrà essere visitata dal 23 febbraio al 28 marzo di quest’anno. La curiosa unione delle due discipline vedrà esposti oltre cento oggetti ricavati dalla collezione del Museo della Cité BD, comprendenti tavole di fumetti, disegni, abiti, accessori, profumi e documenti testuali.

La mostra si preannuncia un binomio vincente

Schizzi di designer famosi
In merito ai nomi più celebri che figurano nella mostra, il pubblico, durante il periodo di poco più di un mese, potrà osservare gli schizzi dei famosi designer Christian Dior, Thierry Mugler e Yves Saint-Laurent, autore, quest’ultimo, dell’inedito fumetto “La vilaine Lulu” che appare nell’esposizione. In aggiunta, verranno esposte alcune tavole del fumettista e illustratore statunitense Winsor McCay, autore della celebre serie di fumetti intitolata “Little Nemo in Slumberland”.

Scarpe VANS “Charlie Brown”, un’opera di Schulz

Illustratori e fumettisti
Tra le opere appartenenti alla nona arte, nell’ambito della mostra verrà presentato il romanzo a fumetti “Jeune Fille en Dior” della famosa illustratrice francese Annie Goetzinger, che segue le vicende che accompagnano l’istituzione della prestigiosa casa di moda nell’ultimo decennio della vita di Dior. Verranno esposti anche i lavori dei pionieri del fumetto e illustratori come il belga Edgar P. Jacobs, l’italiano Lorenzo Mattotti (famoso soprattutto per il romanzo a fumetti “Jekyll & Hyde”, vincitore del prestigioso Eisner Award) e dello statunitense George McManus (autore del celebre fumetto “Arcibaldo e Petronilla”).

T-shirt con fumetti della Marvel Comics

Decorare i manichini
Una parte dell’esposizione verrà dedicata ai manichini di carta che potranno essere vestiti dai visitatori, allo stesso modo in cui Yves Saint-Laurent, all’età di diciassette anni, usava ritagliare dalle riviste di moda immagini di modelle al fine di ideare degli abiti per le stesse, idee che lo hanno poi portato a creare le sue prime collezioni. La mostra è stata realizzata grazie al finanziamento dell’Istituto francese in Croazia, del Ministero della Cultura e dei Media croato e della Città di Zagabria, in collaborazione con la Cité BD di Angoulême.

L’arrivo della mostra al MUO
In primo piano una rivista con i fumetti
A destra il direttore del MUO, Miroslav Gašparović

Facebook Commenti