Imparare ad amare i colori

Inaugurata alla Comunità degli Italiani di Abbazia la mostra delle corsiste del Laboratorio di arti visive operante in seno al sodalizio

A salutare i presenti è stata la presidente della CI di Abbazia, Sonja Kalafatović

Non è mai troppo tardi per assaporare l’arte: ne sono prova le sei partecipanti del Laboratorio di arti visive organizzato dalla Comunità degli Italiani di Abbazia, i cui lavori sono stati presentati ieri sera nell’ambito dell’ormai tradizionale mostra annuale del corso. Il progetto è stato allestito nello spazio espositivo di Villa Antonio di Abbazia, sede della CI locale, ed è visitabile fino alla fine di quest’anno. L’evento è stato introdotto dalla presidente della CI di Abbazia, Sonja Kalafatović, mentre a parlare dei quadri esposti nella mostra è stata la prof.ssa Lea Čeč, che dall’anno scorso conduce il Laboratorio di arti visive, in precedenza diretto dalla prof.ssa Laura Varljen Herceg. Nella mostra figurano i lavori di Jadranka Štimac, Marina Vrenc, Neda Komadina, Marinka Mohorić-Brumnjak, Branka Šimac e Francika Mjeda. Molti dei quadri mostrano figure morte, tuttavia non mancano lavori incentrati su raffigurazioni astratte. Sono varie le tecniche utilizzate, dalla matita all’acquerello, alla pittura a olio. Come spiegatoci da Marina Vrenc, il Laboratorio rappresenta per le partecipanti “una bellissima occasione per incontrarci e imparare cose nuove, e poi abbiamo la fortuna di avere una splendida insegnante. Il mio motto quando dipingo – ha puntualizzato – è ‘amare i colori’”. Grazie al corso, alcune delle autrici della mostra hanno ritrovato una passione per un sogno nel cassetto, come è il caso di Jadranka Štimac, che partecipa al Laboratorio sin dagli inizi. “Ho da sempre amato la pittura, però purtroppo non mi ci sono mai dedicata seriamente”, ci ha spiegato. “Con questo corso – ha aggiunto – ho finalmente ritrovato me stessa e sono sicura che continuerò a frequentarlo per molti anni ancora”. Al termine dell’inaugurazione della mostra, il coro della CI di Abbazia ha espresso ai presenti un caloroso augurio di buone feste cantando “White Christmas” con accompagnamento al pianoforte di Ana Žauhar. All’evento ha partecipato anche il vicesindaco di Abbazia, Kristina Đukić. Il Laboratorio di arti visive gode del supporto finanziario della Città di Abbazia.

Le sei artiste con la responsabile del Laboratorio, Lea Čeč (al centro)

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.