Festival del film. Ciak… si parte

Inizia sabato prossimo (17/07) la 68.esima edizione della Rassegna cinematografica di Pola. Gli eventi si svolgeranno in ben 14 località della città

Sanja Cinkopan Korotaj, Gordana Restović, Filip Zoričić e Reli Slonim

Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato: sabato 17 luglio prenderà il via la 68.esima edizione del Pola Film Festival, un’emozione che si rinnova e un’attesa che ha sempre un sapore particolare. Nella cornice del Luna’s Bar dell’Hotel Park Plaza Histria il countdown è stato lanciato dalla direttrice dell’Ente Pula Film Festival, Gordana Restović, dal sindaco di Pola, Filip Zoričić, dalla direttrice dell’Ente per il turismo di Pola, Sanja Cinkopan Korotaj e dal presidente del Consiglio d’Amministrazione dell’Arena Hospitality Group, Reli Slonim. Tutti hanno espresso grande soddisfazione per l’inizio del tanto atteso Festival, ma anche per il programma ricco sia di film che d’attività e appuntamenti correlati. La responsabile della Rassegna cinematografica ha poi spiegato che gli eventi si svolgeranno in ben 14 punti diversi della città, mentre i film saranno proiettati all’Arena, al Castello, al Teatro Popolare Istriano e al Cinema Valli.

Proiezioni in quattro punti diversi

“Le proiezioni all’aperto, quindi all’Anfiteatro, saranno complessivamente 16”, ha poi aggiunto Restović, precisando che, all’Arena, il pubblico avrà l’opportunità di vedere sei pellicole prodotte in Croazia e 10 film sempre prodotti in Croazia, ma in collaborazione con società cinematografiche straniere. La direttrice del Pola Film Festival ha inoltre ricordato che l’Arena ha una capienza massima di 1.500 posti a sedere, mentre il Castello, il Teatro Popolare Istriano e il Cine Valli potranno ospitare, rispettivamente, fino a un massimo di 120, 216 e 66 persone.

Necessaria soltanto la mascherina

Gordana Restović ha voluto poi fugare ogni dubbio circa le regole d’ingresso sia all’Arena che nelle altre tre sale di proiezione. A tale proposito ha sottolineato che la Rassegna è aperta a tutti. All’ingresso non sarà quindi necessario esibire né il green pass né il risultato del test rapido o molecolare. Al pubblico non sarà misurata nemmeno la temperatura. L’unico requisito indispensabile per poter accedere all’Arena, al Castello, al Teatro e al Cine Valli è la mascherina, che potrà essere però tolta una volta raggiunto il proprio posto.

Le novità introdotte quest’anno

Chiusa questa parentesi, la direttrice è tornata a parlare di film, dicendo che, quest’anno, le pellicole saranno giudicate non da una, bensì da due giurie di esperti. La responsabile del Festival ha poi introdotto un’altra novità di quest’anno, sottolineando che gran parte dei 92 film previsti dal programma saranno proiettati più volte. Per quanto riguarda i biglietti, Restović ha rilevato che soltanto quelli per l’ingresso all’Arena saranno a pagamento e che il costo oscilla tra le 10 kune per i bambini, le 15 kune per gli studenti e le 25 kune per gli adulti. Il costo del biglietto d’ingresso all’Arena per l’intera settimana è, invece, 150 kune. Gordana Restović ha poi annunciato la presenza del Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, all’inaugurazione della Rassegna, che avrà inizio alle ore 21.30. Dovrebbero essere inoltre presenti alla cerimonia anche il Presidente del Sabor, Gordan Jandroković, e alcuni rappresentanti del governo. La conduzione del programma della prima serata del Festival è stata affidata a Tarik Filipović, mentre l’onore di cantare l’inno nazionale spetterà a Mia Negovetić.

Cultura e turismo a braccetto

La parola è stata successivamente ceduta a Reli Slonim, dettosi onorato della collaborazione tra il Pola Film Festival e l’Arena Hospitality Group. “Cultura e turismo vanno di pari passo, s’intrecciano, si parlano e devono crescere insieme”, ha poi dichiarato il presidente del Cda dell’AHG, che nel prosieguo del discorso ha espresso soddisfazione per il ritorno della Rassegna a Pola dopo un anno oltremodo difficile.

“Il programma di quest’anno è particolarmente ricco e tutti i film saranno sottotitolati. Sono quindi sicura che questa 68.esima edizione del Festival sarà particolarmente apprezzata non soltanto dai polesi, ma anche da tantissimi turisti presenti in Città”, ha detto invece la responsabile della Pro loco, Sanja Cinkopan Korotaj, che ha colto l’occasione per augurare a tutti un buon Festival del cinema.

Una kermesse dal carattere internazionale

L’ultimo intervento è stato quello del primo cittadino, Filip Zoričić, al suo primo grande appuntamento dopo le elezioni. “Pola ama il cinema e grazie al suo Festival di carattere internazionale la nostra città è conosciuta in tutto il mondo”, ha dichiarato il sindaco, il quale si è detto più che sicuro che anche questa 68.esima edizione della Rassegna sarà un successo.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.