Dignano. «Buone feste in Comunità»: i giovanissimi alla ribalta

Spettacolo di fine anno che ha visto esibirsi i piccoli dell’asilo Petar Pan, della locale Scuola elementare, i minicantanti e gli allievi del CSMC «Luigi Dallapiccola»

0
Dignano. «Buone feste in Comunità»: i giovanissimi alla ribalta
I minicantanti e i ragazzi dell’elementare. Foto: CARLA ROTTA

Natale e le feste di Fine anno possono arrivare. La Comunità degli Italiani di Dignano ha offerto il suo spettacolo di fine 2022 “Buone feste in Comunità”, portando sul palcoscenico l’asilo Petar Pan, la locale Scuola elementare, i minicantanti e gli allievi del CSMC “Luigi Dallapiccola”, impegnati nell’allestimento. E bisogna dire che hanno dato davvero buona prova di sé. Probabilmente avranno tirato un gran sospiro di sollievo, una volta finito il punto: sapete com’è, si ha sempre un pizzico di timore che qualcosa, nonostante tutti gli sforzi e i preparativi, vada storto. Invece no: è filato via tutto liscio, con soddisfazione dei ragazzi, di quanti li hanno preparati e anche del pubblico in sala.

A inizio serata il saluto e gli auguri del presidente del sodalizio, Maurizio Piccinelli, che ha avuto belle e calde parole per i bambini, poi… via con il programma. Prima i più piccoli, i più impazienti e forse i più emozionati, i bambini dei gruppi Girasole e Coniglietti della scuola dell’infanzia “Petar Pan”. Nei colori della stagione che richiamano a Babbo Natale hanno proposto “Il vestito di Babbo Natale”, vestendo, appunto il generoso dispensatore di doni, mettendo sulla sagoma chi i pantaloni, chi la giacca, chi gli stivali, chi il berretto e i guanti. Poi, messo Babbo Natale al sicuro ben che vada da un raffreddore, hanno affrontato con eleganza e ritmo la coreografia con “Jingle Bell Rock” a fare da sottofondo. Inchino e discesa dal palco accompagnati dagli applausi.
Bravura e spigliatezza anche per i minicantanti (preparati dalla maestra Patrizia Sfettina Jurman): Teresa Delzotto e Mathias Arih hanno interpretato “Lo stercorario”. Nell’esibizione le due voci erano accompagnate dai ragazzi della Sezione italiana della SE di Dignano. Hanno offerto al pubblico “Buon Natale con il caldo, con il freddo – cup song” (IV classe), “Christmas song” (classi inferiori) e “Feliz Navidad” e “Adeste fidelis” (coro). I ragazzi per l’occasione erano diretti da Fabiana Lajić.
Musica suonata con gli allievi del CSMS, preparati da Orietta Šverko, tutti al pianoforte. Naomi Penava ha interpretato “Grandi amici”, di Bastien; “La canzone dei fiorellini innamorati”, sempre di Bastien, è stata offerta da Vanessa Matoković, Carol Stojanović ha affrontato “Polka italienne” di Rachmaninoff e Massimo Piccinelli “Notturno op 9 n. 2”, di Chopin. Bravi tutti. Naomi e Vanessa ancora alle prime armi; brava e abile Carol, assoluto padrone della tastiera Massimo.
Fin qui la scaletta, che poi prevedeva una sorpresa magica. Azzeccato l’annuncio: sul palco è salito il Mago Albin che ha ipnotizzato i bambini (ma anche gli adulti, certamente) con i suoi trucchi.
E ancora una sorpresa: pizza per tutti! Tanto impegno va ripagato. Per la cronaca, accanto ai vertici comunitari, in prima fila anche la direttrice dell’elementare, Barbara Buršić Križanac e il console onorario Tiziano Sošić. Non vogliamo finire in maniera così protocollare e allora… bravi ragazzi e auguri a tutti tutti tutti. Ah, sì. Il primo trucco del mago: come trasformare un semplice pezzo di carta in 100 euro belli filigranati. Ah, sapere il trucco!

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display