Arena Hospitality Group. I migliori risultati della storia

L’azienda reputa la stagione turistica oltremodo positiva, grazie anche alla riapertura, dopo un lungo e capillare recupero, del Grand Hotel Brioni

0
Arena Hospitality Group. I migliori risultati della storia
Il Grand Hotel Brioni. Foto: SRECKO NIKETIC/PIXSELL

L’Arena Hospitality Group ha reso noti i risultati finanziari a tutto settembre e quelli relativi il terzo trimestre. Sono risultati lusinghieri, conseguenza di una stagione turistica estremamente favorevole. La… resa massima, naturalmente, è focalizzata nell’alta stagione. Per dire quanto sia andata bene, basto il dato che il 2019 guarda le spalle del 2022. Come si sa, il 2019, anno pre pandemico, è ormai cartina di tornasole per il settore: anno dei tanti record, è l’unità di misura di quello che è venuto dopo. Magari non nell’immediato, poiché il 2020 è stato l’anno del lockdown, che ha costretto il settore turistico in apnea. Il 2021 era andata relativamente bene, considerando che a un certo punto era stata decretata una quasi chiusura; il 2022 aveva fatto perdere qualche battito in attesa di vedere come avrebbe risposto il mercato in generale, dopo che allo spauracchio Covid si era aggiunta la zavorra dell’inflazione e l’incertezza causata dalla guerra in Ucraina. quindi, è andata bene.
“I risultati finanziari del terzo trimestre sono straordinari e lo constatiamo con soddisfazione – dicono dall’AHG -; sono l’effetto di una stagione turistica oltremodo positiva e dell’apertura, dopo un lungo e capillare recupero del Grand Hotel Brioni – A Radisson Collection Hotel. Questo fa sì che i risultati di quest’anno siano i migliori nella storia del Gruppo. È in questa direzione che vogliamo andare. Al centro della nostra attività troviamo la volontà di fornire agli ospiti un’esperienza unica, elevare la qualità del prodotto con un costante investimento nel portafogli e trasformare il mercato della richiesta in modo da garantire maggiori profitti, il che risulterebbe nella creazione di un solido valore a lungo termine per gli azionisti.”, ha detto Reli Slonim, presidente del direttivo dell’AGH.
Come detto, i risultati hanno superato quelli del 2019 con una significativa crescita del fatturato nell’ordine del 7 p.c. e dell’EBITDA del 10 p.c. Guardando all’anno scorso, le entrate del Gruppo ammontano a 739,6 milioni di kune e sono cresciute nell’ordine del 78 p.c., mentre l’EBITD di 274,6 milioni di kune del 69 p.c. La crescita guardando al 2019 e all’anno scorso è sensazionale e testimonia un recupero della gestione in genere. I risultati sono lusinghieri a maggior ragione se si guarda alla Croazia, dove il fatturato dall’inizio dell’anno è in crescita del 18 p.c. e l’EBITDA del 22 p.c., sempre in riferimento al 2019. Per giungere a ciò è stato necessario investire e certamente ha fatto il suo l’investimento nell’insediamento Arena Verudela Beach, nei campeggi Arena Grand Kažela e Arena Stoja, nell’Arena One 99 Glamping e come detto, ha dato i suoi frutti anche quanto fatto nel Grand Hotel Brioni Pula – Radisson Collection Hotel. L’azienda investe anche in altri mercati: l’art hotel Budapest è stato oggetto di redesign, l’investimento nell’albergo Arena Franz Ferdinand a Nassfeld, in Austria, prosegue come pianificato e dovrebbe essere pronto prima dell’inizio della stagione invernale, a dicembre di quest’anno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display