Umago finanzia bus e borse studio

Fino a 30mila kune pro capite per chi studia mestieri deficitari

Una veduta aerea di Umago

Sono ben 400 gli alunni delle medie superiori che viaggiano per raggiungere le scuole di Buie, Parenzo, Rovigno, Pola, Fiume, Zagabria, Trieste e Pirano e che lasciano sulla… strada un sacco di soldi.
Per questa ragione, da tanti anni oramai, la Città di Umago assicura dei fondi extra per il trasporto degli alunni. Anche se l’ente fondatore delle scuole medie superiori è la Regione istriana, di questo onere si fa carico la municipalità. Ad avere diritto al sovvenzionamento del costo del biglietto sono tutti gli alunni che hanno la residenza nel comprensorio di Umago, che, come detto, sono ben 400. Chi lo richiede può ottenere anche il sovvenzionamento del biglietto per Trieste e Pirano, dove studiano alcuni alunni di quest’area. La richiesta va inoltrata alla Città attraverso il sito www.umag.hr, dove sono a disposizione pure tutte le informazioni necessarie.
Per il trasporto degli alunni delle medie superiori la Città di Umago quest’anno ha stanziato 350mila kune, ma questa non è l’unica forma d’aiuto prevista per la categoria. Nella lista di coloro che possono ottenere le sovvenzioni ci sono gli alunni che provengono da famiglie disagiate, mentre per le borse di studio sono previste fino a 30mila kune all’anno (procapite) per quei ragazzi che frequentano le scuole professionali, ossia per la formazione a quei mestieri che la Città considera deficitari.
L’Ufficio del sindaco, nel commentare questi finanziamenti, precisa che non si tratta di pochi soldi, perché le cifre alla fine sono sempre notevoli, soprattutto se moltiplicate per gli anni di studio.
“Questo è anche uno dei motivi per cui la Città ha deciso di costruire una media superiore – si legge nella nota dell’Ufficio del sindaco –, che permetterà almeno a 250 alunni di studiare nella città di residenza senza dover viaggiare. La scuola viene costruita nella zona di Comunella e potrà accogliere 250-300 alunni in 15 classi. Nella prima fase, attualmente in corso, saranno spesi 40 milioni di kune e altrettanti nella seconda. L’edificio disporrà di una superficie di 3.300 metri quadrati divisi in tre piani e sorgerà su un lotto di 12mila metri quadrati. Aule moderne, laboratori specializzati, palestra e campi sportivi, offriranno agli alunni tutto ciò che viene previsto per una scuola di questo tipo. Davanti all’entrata ci sarà una piazzetta, che servirà anche per lo svolgimento di vari eventi. Se un giorno poi dovesse essere necessario, la scuola potrà essere ampliata”.

Facebook Commenti