Vacanze costruttive con l’Estate in Scoglietto

Il Centro per la cultura tecnica, offre anche quest'estate, un modo diverso e divertente per trascorrere le vacanze

Olivera Stanić, Josipa Komljenović, Vanesa Ujčić, Viviana Bekarić, Andreja Rakajac, Vedran Perušić e Hanna Galogaža Lanča

Gli alunni delle scuole elementari e delle medie superiori stanno per concludere un anno scolastico anomalo, trascorso all’insegna della didattica a distanza e delle lezioni con la mascherina. Quindi è ovvio che tutti stanno aspettando le tanto desiderate vacanze estive, quando si avrà finalmente tempo libero a disposizione da occupare non soltanto al mare, ma anche dedicandosi a passatempi preferiti oppure occupandosi di varie attività che non vengono insegnate a scuola.

 

La 25ª edizione dell’Estate in Scoglietto è quindi una scelta giusta per trascorrere una parte delle vacanze in modo creativo, interessante e divertente, conoscere nuove persone e stringere amicizie. Saranno numerosi i bambini e i giovani che tra poco si occuperanno di ecologia, riciclaggio, tutela dell’ambiente, astronomia, fotografia, cinematografia, robotica, modellismo, programmazione, teatro, informatica, nautica e tanti altri argomenti d’interesse nei complessivi 27 corsi offerti dal Centro per la cultura tecnica di Scoglietto di cui, grazie al sostegno della Città di Fiume, 17 gratuiti e gli altri a pagamento, ma con una cifra modesta. Le lezioni e i corsi inizieranno il 23 giugno per concludersi il 9 luglio “con la presentazione dei lavori, la consegna dei diplomi e un rinfresco per tutti i partecipanti, allievi e mentori, ovviamente nel pieno rispetto delle misure antipandemiche in vigore” ha detto sapere Hanna Galogaža Lanča, coordinatrice dei programmi per i giovani.

A presentare tutti, o quasi, i corsi sono stati i rappresentanti dei partner che parteciperanno all’istruzione e che di anno in anno arricchiscono con nuove idee e laboratori l’interesse dei partecipanti; si tratta di Viviana Bekarić dell’associazione Ri Eko, Vanesa Ujčić del Centro astronomico, Vedran Perušić a nome dell’Associazione di modellismo navale e Josipa Komljenović, dell’Associazione degli amanti del cinema Animatori, nonché Andreja Rakajac, a capo del progetto estivo. Gli altri collaboratori sono il fotoclub Color, i club di modellismo Krila Kvarnera e Zeppelin e le associazioni Malac Genijalac e Open mind.

Oltre ai corsi che saranno ospitati dai vari ambienti del Centro, gli allievi di una parte dei laboratori svolgeranno l’attività nelle sedi delle associazioni partner, ovvero Centro astronomico di Santa Croce (astronomia), Malac Genialac (scienza), in via Zanon, aeroporto di Grobnico (modellismo), porto di Fiume (nautica), fotoclub Color (fotografia e video) e Centro per visitatori di Sella Poklon (ecologia) del Parco naturale del Monte Maggiore.

Le iscrizioni ai laboratori si possono effettuare sul sito del Centro (http://www.ctk-rijeka.hr) fino a due giorni prima dell’inizio delle lezioni, oppure fino all’esaurimento dei posti. Tutti gli incontri sono aperti anche a persone disabili o con difficoltà locomotorie.

”Il nostro centro da 25 anni si occupa di allargare e scoprire nuovi orizzonti nei vari campi d’interesse dei giovani, dalla più tenera età fino all’adolescenza, per poi supportarli nella loro professione. Numerosi allievi di ieri sono ritornati nel nostro Centro con i propri figli, che hanno espresso il desiderio di frequentare uno o più laboratori. Questo è la nostra più grande soddisfazione”, ha dichiarato Olivera Stanić, direttrice del Centro.

Facebook Commenti