Sito UI. Tremul: «Processo alle intenzioni»

La homepage del sito dell'Unione Italiana

“Un processo alle intenzioni”. Il presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul, ha definito così il tam tam sviluppatosi nei giorni scorsi riguardo all’impossibilità di accedere ad alcuni documenti solitamente consultabili sul sito Internet istituzionale dell’Unione Italiana.
“Da quanto ne so è stato messo online il sito nuovo e aggiornato. Nell’ambito di quest’operazione sono rimasti fuori, come accade talvolta, alcuni documenti. I medesimi sono stati ricaricati. Non vi è alcuna volontà di oscurare alcunché. Sfido qualsiasi altra organizzazione ad avere tutto online come lo abbiamo noi”, ha dichiarato Tremul, puntualizzando che la gestione del sito non rientra nelle sue competenze. “Mi sembra proprio di assistere a un processo alle intenzioni. Chi lo fa dovrebbe proprio vergognarsi”, ha concluso Tremul.
A suscitare le polemiche è stato il fatto che tra i documenti spariti e poi ricomparsi figurano anche quelli attinenti al lavoro della Giunta esecutiva e dell’Assemblea dell’UI nel mandato 2010-2014. All’epoca nella Giunta esecutiva dell’UI sedeva pure Rosanna Bernè, ex presidente della Comunità degli Italiani di Valle. Il sodalizio di Castel Bembo, si ricorda, sta affrontando un periodo di grosse difficoltà a causa di presunti illeciti che sarebbero stati commessi dall’ex presidente della CI e dei quali si sta occupando la Procura. A riguardo è stato sollevato un atto d’accusa, diventato effettivo alla fine di agosto.

Facebook Commenti