Polizia. Via le stazioni di Buie e Pinguente. Appello di Fabrizio Radin: «Rimangano»

Il ff di presidente della Regione istriana, Fabrizio Radin

L’abolizione delle stazioni di polizia di Pinguente e Buie hanno suscitato scalpore e incredulità in Istria. I compiti nel Pinguentino sarebbero di competenza del commissariato di Pisino, mentre quelli nel Buiese sarebbero garantiti dalla Stazione di Umago.
La Regione istriana per voce del ff di presidente Fabrizio Radin, si è detta contraria a questa proposta di razionalizzazione del Ministero degli Interni specie dopo che la stessa sorte è toccata ai Tribunali comunali di Pinguente e Buie. È una proposta discutibile sotto vari aspetti, ma quello che sorprende è che se ne parli proprio ora quando la “rotta balcanica” dei migranti si è fatta nuovamente calda, come se l’episodio dell’intervento e dello scambio a fuoco di Momiano di giorni fa non abbia insegnato nulla. Radin ha manifestato le sue perplessità al premier Plenković e al ministro degli Interni Božinović.

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 18 settembre o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

Facebook Commenti