Sicurezza dei pedoni al primo posto

Nuova segnaletica stradale nelle vicinanze della SEI Belvedere

Il nuovo passaggio pedonale

Nell’ambito dei lavori che si svolgono quest’anno nel Comitato di quartiere Brašćine-Pulac, la municipalizzata Rijeka promet ha effettuato un intervento nelle immediate vicinanze della SEI Belvedere con lo scopo di aumentare il grado di sicurezza dei pedoni. In via Kozala, dinanzi al civico 41, il passaggio pedonale era stato contrassegnato precedentemente con delle luci LED che lo rendevano più visibile, nonché con delle strisce vibranti. In questa zona la velocità massima consentita è di 40 km all’ora.

 

In collaborazione con il Comitato di quartiere è stato però appurato che, in barba alla segnaletica esistente, gli automobilisti viaggiano nelle vicinanze della scuola a una velocità superiore a quella consentita.

Per questo motivo era necessario intervenire ulteriormente per aumentare la sicurezza in questa zona. Dopo varie consultazioni con il Dipartimento cittadino per gli affari comunali e il Comitato di quartiere, sul passaggio pedonale in questione sono stati effettuati ulteriori interventi. Per proteggere i pedoni, sono state realizzate delle isole del traffico che servono a facilitare l’incanalamento dei veicoli verso varie direzioni, è stato allargato il marciapiede, in prossimità del passaggio pedonale è stato posto uno strato con fondo irruvidito di color rosso, installate recinzioni protettive su due file, modificata la segnaletica orizzontale e verticale, illuminato ulteriormente il passaggio, mentre i cordoli e paletti sono stati dipinti in bianco e rosso.

Questo nuovo intervento ha dato da subito dei risultati ed è stato notato che già nel corso dei lavori la maggior parte degli automobilisti rallentava vedendo la nuova segnaletica, il che giustifica appieno l’investimento. Il valore complessivo dei lavori, realizzati dalla ditta Kvarner graditeljstvo, ammonta a 127.800 kune.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.