Sì, viaggiare. Ma responsabilmente

Passeggeri scendono dal catamarano Dubravka nel porto di Fiume. Foto Goran Kovacic/PIXSELL

L’estate è sinonimo di viaggi. E di vacanze. Quest’anno è un po’ diverso, ma la vita deve andare avanti, pur con le dovute precauzioni. Prudenza e responsabilità sono le parole d’ordine. L’emergenza sanitaria ha messo a dura prova il turismo, ma c’è chi come il Quarnero riesce stoicamente a resistere e a limitare i danni. E non ci vuole molto per capirlo. Basta soltanto fare un giro nel porto nel momento in cui attraccano o salpano i catamarani che collegano Fiume alle isole quarnerine. Ogni giorno c’è un vivace viavai di passeggeri. Sorridenti, sereni e impazienti di godersi la propria vacanza. Ma rigorosamente con la mascherina, diventata ormai un accessorio imprescindibile.

Facebook Commenti